Ciclamino: aspetti positivi e negativi di tenerlo in casa

Il ciclamino è molto ricercato nella stagione fredda per donare colore alla casa, ma vediamo quali sono gli aspetti positivi e negativi di tenerlo in casa.

ciclamino
Ciclamino (da Adobe Stock)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il ciclamino è una pianta originaria dell’Europa e dell’Asia che conta circa una ventina di tipi di diversi nella famiglia d’appartenenza. È una pianta molto ricercata, soprattutto da mettere in casa e sui balconi in inverno, dal momento che resiste alle basse temperature e può fiorire anche con il freddo.

I suoi fiori sono piccoli e colorati di varie tonalità di rosso, rosa, bianco. Ma se avete intenzione di tenerla in casa o sul terrazzo dovete conoscere bene le sue caratteristiche. Infatti, come tutte le piante, anche questa ha delle necessità specifiche che dovrete soddisfare se la volete fiorente e rigogliosa.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come “salvare” un ciclamino che ha preso troppa pioggia

Vediamo allora qui di seguito quali possono essere gli aspetti positivi e gli aspetti negativi di tenere una pianta come il ciclamino in casa.

Ciclamino: aspetti positivi e negativi di tenerlo in casa

Ciclamino in vaso dove posizionarlo in casa
Ciclamino in vaso (Pinterest)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nome deriva dal greco antico “kuklos” e significa “circolare”. Probabilmente fa riferimento alla forma del bulbo. Per la sua capacità di resistere alle basse temperature, questa pianta viene anche chiamata “la regina del freddo”. Ma vediamo le cose positive e quelle negative che possono esserci nel prendersi cura di lei.

Aspetti negativi

Ciclamino in fiore errori da non commettere dettagli
(Foto di Monika Rosenbaum da Pixabay)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Partiamo dalle cose negative. Tenerlo in casa può portare la pianta a non essere in un ambiente con l’umidità giusta. Infatti, d’inverno, con il riscaldamento accesso l’aria si secca molto e questo è un male per il ciclamino. Inoltre, non solo l’aria è secca, ma è anche meno pulita e fresca di quella all’esterno. Queste cose possono essere fonte di sofferenza per la pianta.

Un ultima cosa da considerare è questa: la pianta è chiamata “regina del freddo” perchè resiste alle basse temperature, ma anche per lei gli sbalzi di temperatura sono dannosi e sono un problema. Quindi, bisogna stare attenti a non farla stare troppo al caldo, poi spostarla al freddo o dove ci sono spifferi di aria gelida.

Aspetti positivi

Ciclamino (Unsplash)

Tenere la pianta in casa comporta per lei e per la sua salute una serie di aspetti positivi. Innanzitutto, si tiene al riparo dalle intemperie e già questo è un prezioso aiuto. Inoltre, si può controllare la temperatura dell’ambiente circostante. Ripetiamo, resiste al freddo, ma non al gelo e agli sbalzi, e ha bisogno di un ambiente umido al punto giusto.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Prendersi cura del proprio ciclamino quando si trovano macchie sospette

Infine, una cosa molto positiva è quella di dare alla pianta la possibilità di avere tanta luce, ma in modo protetto. Infatti, non ama la luce diretta dei raggi solari. Basta metterla vicino ad una finestra e la luce sarà giustissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *