Quando mangi l’ananas butti via il ciuffo? Sbagliato, lo puoi riutilizzare

L’ananas è uno dei frutti più amati, specialmente in estate perché disseta, ma quando lo tagliamo abbiamo la brutta abitudine di gettare il ciuffo.

Non gettare mai il ciuffo dell'ananas
Non gettare mai il ciuffo dell’ananas (foto da Adobe Stock)

L’ananas è uno dei frutti più amati, specialmente in estate perché disseta, ma quando lo tagliamo abbiamo la brutta abitudine di gettare il ciuffo. Sempre protagonista delle nostre tavole, grazie all’ananas possiamo creare gustosissimi e freschi piatti, specialmente dessert.

Talvolta, possiamo avventurarci persino in ricette assurde, come la pizza con l’ananas, che sta spopolando in America e in mezza Europa. Purtroppo, la brutta abitudine è quella di gettare il ciuffo nella spazzatura, una volta tagliato il frutto. In effetti, cosa dovremmo farcene del ciuffo? Eppure, lo possiamo riutilizzare. Scopriamo perché.

Potrebbe interessarti anche → Pianta di mandarini: come coltivarla partendo dai semini

Non gettare il ciuffo dell’ananas, si può riutilizzare

Cura e pazienza porteranno nuovi frutti di ananas
Cura e pazienza porteranno nuovi frutti di ananas (foto da Adobe Stock)

Gettare il ciuffo dell’ananas è un errore, perché grazie a questo possiamo far ricrescere il frutto, o meglio, la pianta. Non serve piantare semi, basta soltanto il ciuffo, da piantare in un vaso o in giardino. Quando comprate un ananas e lo mangiate, fate attenzione a non tagliare il ciuffo. Cercate di fare attenzione, esportate il ciuffo nella sua interezza, senza tagliarlo.

Ora eliminate le foglie alla base e poi mettetelo in una bacinella d’acqua. In pochi giorni, alla base noteremo delle nuove radici, a questo punto, possiamo piantarlo nel terreno. Da questo ciuffo nascerà una pianta ricca di foglie colorate e, se abbiamo pazienza e la curiamo a dovere, avremo anche nuovi frutti. Bisogna mettere il vaso al riparo dal freddo.

Essendo una pianta tropicale, originaria del centro e del su America, l’ananas ha bisogno di temperature miti e calde. Se la posizionate in giardino, in inverno dovete far attenzione alle gelate. In casa, la pianta può vivere tranquillamente, esposta in ambienti luminosi e annaffiata spesso. Occhio ai ristagni d’acqua, però, l’ananas ama avere le foglie bagnate, ma non deve affogare nell’acqua.

Potrebbe interessarti anche → Pianta Ragno, le foglie perdono le striature? Perché succede e come evitarlo

In poche settimane, il ciuffo che abbiamo tolto al frutto produrrà nuove foglie e fiori colorati, diventando una bella pianta ornamentale. Se siamo fortunati, con un poco di pazienza e tanta cura, e soprattutto attenzione alle temperature, avremo anche i nostri frutti di ananas. Sarebbe bello far crescere l’ananas in casa, senza più uscire di casa per compralo. Una cosa piuttosto insolita, ma che dà grande soddisfazione. Prossima volta che ti capita di mangiare questo frutto, sai cosa devi fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *