Oli essenziali per dormire bene: un aiuto dall’aromaterapia

Se fate fatica a prendere sonno, dormite male e il giorno dopo vi svegliate più stanchi di prima, allora vi conviene correre ai ripari e utilizzare degli oli essenziali che vi aiuteranno senz’altro a dormire bene.

oli essenziali dormire
Oli essenziali con fiori (Pixabay)

Dormire è fondamentale per la nostra salute, così come bere e mangiare. Una notte insonne può infatti destabilizzare il nostro organismo e di conseguenza diventerà molto più difficile affrontare la giornata con energia, lucidità e buonumore.

Esiste però un rimedio molto efficace per far fronte a questa fastidiosa problematica. Utilizzare gli oli essenziali prima di coricarsi è un’alternativa completamente naturale alle varie pillole e compresse per dormire. La loro applicazione può migliorare la durata e la qualità del sonno, oltre a influenzare positivamente i nostri livelli di stress.

Gli oli essenziali sono l’ingrediente principale dell’aromaterapia, ossia una branca della fitoterapia appartenente al grande gruppo delle medicine alternative. L’aromaterapia sfrutta infatti gli oli essenziali allo scopo di riportare il benessere all’intero organismo, sia a livello fisico che a livello mentale ed emotivo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Gli oli essenziali sono utili contro la cellulite? La risposta che tutti vorremo sentire

Gli oli essenziali principali per poter dormire bene

oli essenziali dormire
Olio essenziale con piante (Pixabay)

Andare a dormire profumati con le essenze della Natura vuol dire prenderci cura del nostro corpo, troppo spesso messo a dura prova da ritmi intensi e frenetici. Ecco perché è necessario coccolarci, soprattutto prima di coricarci.

Non solo gli oli essenziali con effetto sedativo promuovono il sonno, ma possono anche abbassare la pressione sanguigna, diminuire l’ansia e alleviare lo stress. Esistono tantissimi oli essenziali pensati per soddisfare le esigenze più disparate. Oltre alla profumazione, questi si differenziano anche in base agli effetti che producono e ai diversi modi con cui possono essere applicati.

Come abbiamo detto esistono tantissimi oli, ma i principali sono i seguenti:

  • Ylang-ylang: derivato dall’albero Cananga odorata, originario dell’Indonesia, i fiori di ylang-ylang producono un olio che è in grado di ridurre l’ipertensione a causa dei suoi effetti sedativi. Oltre alla sua importante funzione, quest’olio ha anche un aroma floreale che può essere impiegato anche come un profumo o un deodorante naturale. L’ylang-ylang non deve essere applicato direttamente sulla pelle, ma può essere miscelato con un olio più delicato o con una crema idratante.
  • Valeriana: tra le piante più famose per combattere l’insonnia sin dal XVII secolo, insieme alla camomilla o alla lavanda. L’olio di queste piccole fioriture rosa può essere d’aiuto non solo per conciliare il sonno, ma anche per migliorarne la qualità.
  • Camomilla: anch’essa fra i più noti sedativi naturali, questa pianta non è così famosa solo a causa di una credenza popolare. Ci sono infatti numerosi studi che ne hanno dimostrato l’efficacia per alleviare stress e ansia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Oli essenziali per purificare e profumare l’aria: ecco i consigliati

  • Lavanda: tra le fonti naturali più rinomate per indurre un sonno tranquillo, l’olio di lavanda è sicuro da applicare direttamente sulla pelle, sempre però a piccole dosi. Può essere applicato sui polsi o sul collo oppure, prima di andare a letto, potete strofinare qualche goccia tra i palmi delle mani e inalare l’aroma con respiri profondi. O ancora, potete aggiungere qualche goccia durante il bagno. (Serena Ponso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *