A Natale state attenti a questo cibo ricco di colesterolo e con tante calorie

C’è un piatto che è tradizione preparare per la cena Natale, ma oltre ad avere tante calorie è un cibo ricco di colesterolo. Scopriamo cos’è.

Bottarga, bontà tutta italiana
Bottarga, bontà tutta italiana (foto da Pixabay)

C’è un piatto che è tradizione preparare per la cena Natale, ma oltre ad avere tante calorie è un cibo ricco di colesterolo. Scopriamo cos’è. Tra i tantissimi alimenti e pietanze che mangiamo durante le feste di Natale, ce n’è uno in particolare che andrebbe mangiato con moderazione.

Naturalmente, stare attenti alla linea durante le festività natalizie è molto difficile. Quasi tutti i piatti preparati sono ricchi di grassi e pesanti da digerire. La soluzione è godersi le varie bontà messe in tavole ma senza esagerare. E non bisogna esagerare anche con il cibo di cui vi parliamo: la bottarga.

Potrebbe interessarti anche → Fame nervosa, quando il cibo diventa conforto o ricompensa

La bottarga è un cibo dall’alto valore calorico e pieno di colesterolo

Caviale, la bottarga è considerata il caviale italiano
Questo è caviale, la bottarga è considerata il “caviale italiano” (foto da Pixabay)

Si tratta di un alimento ricco di colesterolo e di sodio che andrebbe assunto con moderazione. Tradizione vuole che alla vigilia di Natale si mangi pesce, non carne, come abbiamo scritto in un recente articolo intitolato “Carne vietata alla vigilia di Natale, perché questa tradizione” . Quindi, tante specialità di pesce imbandiscono la tavola, tutte quante di grande bontà.

Ma tra gli alimenti ittici, la bottarga è quello più pericoloso, dal punto di vista della linea e dal punto di vista della salute. Anche se molto gettonato, la bottarga è un alimento che andrebbe mangiato con moderazione. Un condimento gustoso, considerato il “caviale italiano”, la bottarga è un ingrediente protagonista di molti menù gourmet ed è utilizzato in numerose ricette da parte dei grandi chef.

Ha un colore inteso e un sapore forte, ed è utilizzato per condire i piatti, quindi usato specialmente come condimento. La bottarga è ottenuta dalla lavorazione dell’ovario del pesce, cioè uova salate ed essiccate. Usata spesso insieme al pane, oppure nel sugo, o ancora con pomodori e mozzarella, tale ingrediente aggiunge sapore alle ricette.

Potrebbe interessarti anche → I consigli dei nutrizionisti per non ingrassare durante le feste natalizie: cosa fare/non fare

Ma bisogna far attenzione a non esagerare con la bottarga, basti pensare che mangiare 100 g equivale all’assunzione di quasi 400 calorie. Tra l’altro, nella bottarga ci sono concentrazioni elevate di sodio e di colesterolo, che fanno male alla salute. Se assunta con moderazione, la bottarga però comporta anche aspetti positivi, come le numerose proteine di cui è composta, oppure gli omega 3 che danno benefici al corpo. È sconsigliata, invece, per chi soffre di ipertensione e per chi ha problemi cardiovascolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.