Niente più patate, produzione a rischio: l’allarme delle società agricole

La produzione di patate è a rischio, l’allarme viene lanciato dalle società agricole e i motivi sono ormai noti, ma vediamo tutti i dettagli.

patate
Patate (da Pixabay)

Anche la produzione delle patate è a rischio. È una notizia che arriva come una bomba in questi giorni in cui ci si sta avvicinando alle festività e il clima dovrebbe essere sereno e pieno di gioia. Invece, negli ultimi mesi ci sono tante preoccupazioni a cui le persone devono pensare.

Le cause di tutto questo sono di nuovo da ricercare nella crisi delle materie prime che ha portato a grandi aumenti in termini economici di diversi aspetti. Ci sono stati rincari che hanno toccato numeri mai visti prima: il gas è aumentato del 254%, 106% per l’energia, 15% per i trasporti e 20% gli imballaggi. Sì, perchè le materie prime condizionano tanti settori nella produzione ed è inevitabile.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Patate alla romana: un contorno delizioso e leggero

Per questo motivo la crisi e gli aumenti dei costi hanno toccato anche le società agricole che producono le patate in Italia. A farsi portavoce di questo allarme è stata AgriPat e vediamo qui di seguito nel dettaglio le dichiarazioni sulla situazione in corso.

Patate, produzione a rischio: le dichiarazioni di AgriPat

Patate (Download da Adobe Stock)

AgriPat è una società agricola cooperativa e organizzazione di produttori italiani di patate. Questa ha fatto sapere, senza addolcire la pillola, che se la situazione andrà avanti in questo modo molto presto non saranno più in grado di produrre. I costi, fino a questo momento, sono stati tutti i carico del settore produttivo.

Secondo chi rappresenta l’azienda serve immediatamente un confronto con i rappresentanti delle grandi catene di distribuzione per far fronte a questi costi che ormai sono fuori controllo e del tutto insostenibili da parte delle società agricole. Non c’è stata nessuna apertura, nessun interesse, nessun sostegno e il loro messaggio è molto chiaro:

La nostra posizione è netta e nasce dalla consapevolezza del valore della nostra produzione che, soprattutto nel periodo della pandemia, ha sempre assicurato il prodotto alle famiglie. Chiediamo una strategia di gestione partecipativa concreta e un confronto puntuale sull’aumento dei costi.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Patate, proprietà e benefici: fanno davvero ingrassare? 

AgriPat ha fatto presente che le aziende agricole sono l’anello più debole della filiera con i più bassi margini di guadagno. Se presto non si farà qualcosa c’è un grande rischio a livello nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *