La pizza crea dipendenza: gli esperti ci spiegano il motivo

La pizza è una vera bontà e tante persone non riescono a farne a meno: è un cibo che dà dipendenza e gli esperti ci spiegano il perchè.

pizza
Pizza (da Pixabay)

Tutti gli storici hanno concordato che l’origine della pizza è a Napoli. Nel 1889 il cuoco Raffaele Esposito preparò una pizza Margherita in onore della Regina d’Italia Margherita di Savoia e la preparò con pomodoro, mozzarella e basilico. Da questo momento si è diffusa poi in tutto lo stivale e in tutto il mondo. Pensate che “pizza” (che si pensa essere la storpiatura di “pitta”) è la parola italiana più conosciuta al mondo.

La pizza, forse ve ne sarete accorti anche da soli se la mangiate spesso, crea dipendenza. Questa informazione la si trova nella Yale Food Addiction Scale e questa prelibatezza napoletana è indicata come il cibo che da più dipendenza addirittura. Ma perchè?

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Mangiare pizza tutti i giorni farebbe bene? La risposta degli esperti

Che cosa contiene la pizza che ci crea una sensazione di dipendenza? Gli esperti hanno risposto senza problemi a questa domanda. Vediamo qui di seguito tutti i dettagli.

La pizza crea dipendenza: i motivi spiegati dagli esperti

pizza
Pizza (da Pixabay)

Gli studiosi dell’Università americana del Michigan avevano individuato nel formaggio il motivo della dipendenza. Secondo loro la caseina, proteina presente nel latte, viene scissa durante la digestione e crea caseomorfine. Queste agiscono sui recettori della dopamina dando un grande senso di gratificazione.

Nuovi studi hanno evidenziato anche un altro aspetto. Lo ha dichiarato Gail Vance Civille, fondatrice e presidente di Sensory Spectrum, società di consulenza che aiuta le aziende a capire come gli stimoli sensoriali influiscano sulla scelta dei prodotti. Ecco le sue parole sulla pizza:

È preparata con una selezione di ingredienti che contengono zuccheri, grassi e sale, tutti elementi che stimolano l’amigdala, la ghiandola del cervello che gestisce le emozioni e fa provare felicità.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Pizza di Natale: la ricetta tipica marchigiana di Benedetta Rossi

Ma la pizza, secondo lo studioso Herbert Stone, è un insieme di aspetti che si incastrano alla perfezione. Il tutto parte da come si presenta, dal suo colore, poi si passa al profumo che fa immediatamente venire fame e, infine, il sapore. Dal punto di vista sensoriale questo alimento è molto complesso e avvolge chi lo mangia in tante sensazioni ed emozioni. Proprio per questa serie di motivi tante persone non riescono a farne a meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.