Autismo, scoperta una possibile correlazione con l’intestino

Autismo e intestino, si valuta una possibile correlazione. Sarebbe un enorme passo avanti nello studio su questo disturbo molto delicato

autismo-intestino-correlazione
(da pixabay)

L’autismo, o anche disturbo dello spetto autistico, è una disfunzione comportamentale che già dal nome parla di sé: il nome autismo viene infatti costruito attorno ad un pronome, proveniente dal greco antico, che vuol dire sé stesso.

La persona autistica infatti costruirà un proprio mondo interiore, slegato dalla realtà, preferendolo spesso anche a quest’ultima. Il bambino autistico è un bambino che non guarda gli oggetti in movimento; non sorride alle persone che gli si avvicinano. L’adulto autistico, invece, sarà una persona con difficoltà relazionali, con disturbi dell’attenzione e particolarmente introverso. L’autismo negli adulti viene più difficilmente diagnosticato, essendo spesso confuso con disturbi dell’attenzione e sindrome depressive.

Premesso che ogni individuo autistico è una galassia a sé stante, la principale differenza è tra l’autismo ad alto e a basso funzionamento. I primi individui saranno individui dotati di straordinaria intelligenza, alle volte ben sopra la media, e sono in grado di integrarsi e avere una vita soddisfacente. I second spesso hanno capacità mentali insufficienti.

Ti potrebbe interessare anche->Rimedi fai da te, perché dovresti sempre prestare attenzione

Autismo, scoperta una possibile correlazione con l’intestino: vediamo quale

autismo-intestino-correlazione
(da pixabay)

Uno studio recente dimostra che potrebbe esserci una correlazione tra l’intestino e l’insorgere dello spettro autistico.

Ti potrebbe interessare anche->Orchidea, i boccioli non si schiudono? Perché succede e come risolvere

Non è ancora chiaro quale sia la formazione del microbiota intestinale per una persona autistica ma la scoperta risulta già essere un notevole passo in avanti, Si tratta infatti del primo studio ad unire insieme i tre aspetti; cervello, comportamento ed intestino: fino ad ora c’erano stati studi che coinvolgevano cervello e comportamento, e intestino e comportamento, e mai insieme.

Quel che è certo è che tra le persone autistiche sono frequenti sintomi intestinali come costipazione, diarrea e dolore addominale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *