Pensioni gennaio, l’INPS sbaglia: niente aumenti, avremo soldi in meno

Un clamoroso errore compiuto dall’Istituto previdenziale causa una brutta sorpresa: per le pensioni gennaio 2022 diventa improvvisamente un incubo.

Pensioni gennaio l'INPS sbaglia i conti
Pensioni gennaio l’INPS sbaglia i conti Foto dal web

Pensioni gennaio, incombe un grave pericolo. Infatti arriva la comunicazione che riguarda un errore commesso dall’INPS. L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale avrebbe fatto male i conti, incappando in uno sbaglio nel calcolare l’ammontare preciso dell’aumento dell’1,7% agli importi da erogare a milioni di italiani.

Per le loro pensioni gennaio avrebbe dovuto comportare un aumento, invece pare che i cittadini addirittura arriveranno a percepire di meno. L’aumento era stato concepito per adeguare le pensioni stesse all’aumento del costo della vita e dell’inflazione, giunta ad un valore record del 3,8%.

Non si vedeva una misura simile sin dai tempi della crisi economica intercorsa tra 2008 e 2009. Per cui si è reso necessario procedere con una rimodulazione verso l’alto degli assegni mensili da erogare in favore di chi è fuoriuscito dal mondo del lavoro, avendone pieno diritto.

Ma purtroppo le pensioni di gennaio non vedranno il tanto paventato aumento. Che per alcuni avrebbe comportato appena qualche decina di euro in più, ma che comunque avrebbe rappresentato una piacevole aggiunta.

Pensioni gennaio, qual è l’errore commesso dall’INPS

Foto dal web

Questo sbaglio compiuto dall’INPS trarrebbe origine dal mancato adeguamento dell’Ente proprio sulle pensioni, dall’1,6% all’1,7% di rivalutazione. Un ricalcolo però non avvenuto.

L’INPS ha già fatto i conti tenendo in considerazione la cifra più bassa, sbagliando di fatto e facendo si che gli importi relativi non siano quelli che sarebbero dovuti essere.

Potrebbe interessarti anche: Pensione di invalidità, l’età è vincolante per averla? Le risposte

Adesso si prospetta una nuova partenza con le pensioni “giuste” a partire da marzo. E ci saranno anche dei conguagli per i mancati importi di gennaio e febbraio 2022. L’aumento delle pensioni dovrebbe andare a contrastare anche quelli che sono i rincari spaventosi che stanno interessando diversi beni di prima necessità.

Potrebbe interessarti anche: Calcolo della pensione minima, quando si può ottenere l’incremento

Potrebbe interessarti anche: Riforma delle pensioni, nel 2022 guadagnerai di più: la TABELLA esatta

Fra questi spiccano i carburanti, alcuni alimenti imprescindibili come il grano e tutto quanto si può ricavare dallo stesso (pane, pasta, ecc…) e poi le bollette. Gas ed energia elettrica porteranno ad un esborso annuo di centinaia di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *