Come conservare gli avanzi delle feste, le dritte di Benedetta Rossi

Come conservare gli avanzi delle feste? Se hai dei dubbi Benedetta Rossi ti aiuta a non sprecare quello che è stato preparato e non mangiato

tavola feste
Foto da Pexels

Le reunion di famiglia e con gli amici sotto le feste sono sempre tante e ti ritrovi diversi avanzi? Non sono affatto da buttare, ma l’importante è conservarli nel modo giusto così da avere per i giorni a seguire pranzo e cena a disposizione.

A seconda della preparazione si può scegliere il frigorifero o il freezer. Benedetta Rossi ci insegna i suoi trucchi per far sì che quello che abbiamo cucinato non si deperisca e non venga sprecato. Vediamo cosa sistemare in frigo e cosa nel congelatore, per quanto tempo e come.

Come conservare gli avanzi delle feste: tutti i consigli

contenitori per alimenti
Foto di Nataliya Vaitkevich da Pexels

La prima cosa per conservare al meglio gli avanzi delle feste è usare i giusti contenitori. I migliori, come consiglia Benedetta Rossi, sono quelli di vetro che consentono una chiusura ermetica ma anche pratici da utilizzare perché possono passare facilmente dal frigo al freezer e anche in forno. Sono pratici poi perché si lavano facilmente e anche salutari rispetto a quelli di plastica che rilasciano sostanze nocive. Più pratici i contenitori in alluminio con il coperchio in cartone che consentono di scrivere anche sopra il contenuto. Per le verdure già pulite e lavate vanno bene anche i sacchetti gelo.

Potrebbe interessarti anche: Burro di arachidi: tutte le proprietà e come farlo in casa

Capito come posizionarli, è essenziale regolarsi con la quantità degli avanzi e saper dividere nel modo corretto le porzioni. Questo permette non solo di dividere i cibi secondo la loro specificità ma anche di usare, quando è il momento, la porzione che serve, senza creare altri sprechi.

Fatte queste specifiche vediamo quando gli avanzi possono essere conservati in frigo e quando, invece, nel freezer. Il frigo ci aiuta per la conservazione dei cibi che possiamo consumare subito, per il pranzo e la cena del giorno dopo. Il segreto è metterli subito in frigo per non far deperire piatti come carne, pesce, uova, verdura e frutta che è bene restino ad una temperatura fresca. Quella consigliata è di 4°C in quanto consente agli alimenti di non alterare le capacità organolettiche. Se sono già cotti, invece, gli avanzi possono rimanere in frigo fino a due giorni altrimenti il consiglio è di consumarli subito.

Potrebbe interessarti anche:  Cenone di Capodanno: 6 idee per realizzare centrotavola commestibili

Se le porzioni, invece, sono tante o non si ha voglia di mangiare le stesse cose l’indomani, la soluzione migliore è congelare i cibi, siano che siano cotti o freschi. In questo modo potranno essere mangiati in un’altra occasione, già pronti e come freschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.