Il vino rosso fa davvero bene? I pro e contro di questa bevanda alcolica

Bere il vino rosso fa davvero bene? Si dice che un bicchiere al giorno sia salutare, ma vediamo che cosa ne pensano gli esperti.

vino rosso
Vino rosso (da Pixabay)

C’è la convinzione diffusa che il vino rosso sia salutare per il nostro organismo. In realtà questa credenza è stata diffusa dalla Francia tanti anni fa quando ha condotto una ricerca trovando basse percentuali di malattie al cuore. Questo elemento è stato associato alla loro abitudine di berne tanto.

Ma le cose sono un po’ diverse. Sicuramente c’è qualcosa del vino che fa bene al nostro organismo, ma bisogna sempre considerare che si tratta di una bevanda alcolica e l’alcol non fa bene in grandi quantità al nostro corpo. Tuttavia, in questo ci viene in aiuto il parere degli esperti, in particolare Maya Feller, fondatrice di Maya Feller Nutrion a Brooklyn.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Biscotti al vino, buoni e leggeri: un’antica ricetta contadina

Questa bevanda è prodotta da uva e bacche rosse che vengono raccolte, pressate e lasciate macerare con la polpa. Poi il tutto viene fatto fermentare con succo e bucce all’interno di contenitori appositi con l’aggiunta di biossido di zolfo per prevenire contaminazioni batteriologiche. Adesso il procedimento è questo, ma nel tempo ogni Paese ha sviluppato il proprio modo di crearlo.

Il vino rosso fa davvero bene? I pro e contro di questa bevanda alcolica

vino rosso
Due bicchieri di vino rosso (da Pexels)

In realtà, ha origine nella lontana e antica Cina. Pensate che è comparso più di 7.000 anni fa. Feller ci spiega che il vino rosso fa bene se bevuto con moderazione grazie al resveratrolo, un antiossidante che fa bene al nostro organismo. Queste sostanze, dette polifenoliche, sono contenute di più nel vino rosso che in altre bevande alcoliche.

Per capire meglio considerate che un bicchiere di vino rosso contiene 200 ml di polifenoli, mentre in un bicchiere di vino bianco ce ne sono soltanto 30. Il resveratrolo ha anche proprietà anticancro, la dottoressa Feller dice che “è uno spazzino con i radicali liberi e aiuta a mantenere basso il colesterolo cattivo”. Tuttavia, le grandi quantità di alcol presenti nel vino sono molto più dannose. Quindi, non è una buona idea bere vino per prenderne quei pochi benefici.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Sfumare i piatti per esaltarne i sapori: cosa usare al posto del vino

Secondo gli esperti ci sono altri alimenti, come le prugne, i melograni che contengono le stesse sostanze benefiche del vino rosso, senza alcol. Quindi, è ottimo optare per questa soluzione. L’alcol non è un amico della salute, crea dipendenza e problemi al fegato oltre che ipertensione e malattie cardiovascolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.