Come prendersi cura della pianta del caffè: i consigli per averla in salute

Vediamo come prendersi cura della pianta di caffè attraverso alcuni importanti suggerimenti da seguire per averla in salute.

prendersi cura pianta di caffè
Germoglio di caffè (Unslpash)

La pianta di caffè è conosciuta anche con il nome di Coffea, e resta una di quelle piante che risveglia sempre curiosità. Questa particolare pianta viene originariamente dall’Etiopia e fa parte delle piante Rubiaceae (specie di piante prevalentemente legnose). È caratterizzata dalla presenza di bacche rosse dalle quali si estraggono i chicchi di caffè. Esistono, infine, 3 specie di pianta da caffè: robusta (proveniente dall’Africa tropicale), liberica (coltivata in certe zone dell’Africa e del Sud-Est Asiatico) e arabica (proveniente dall’Etiopia e dallo Yemen).

La fioritura di questo arbusto avviene a metà estate, ma la pianta deve avere almeno 4/5 anni per poter fiorire. I fiori sono piccoli e a forma di stella, bianchi ed estremamente profumati. Le foglie della Coffea sono distinte da un particolare verde intenso e brillante.

Ti potrebbe interessare anche >>> E se i chicchi di caffè non servissero solo a…fare il caffè?

Alcuni consigli per prendersi cura della pianta di caffè

prendersi cura pianta del caffè
Pianta del caffè (AdobeStock)

Innanzitutto la pianta del caffè va riposta in un luogo dove la temperatura è di circa 18°C, non deve mai scendere sotto i 15°C oppure essere superiore ai 30°C. Che sia posta all’interno o all’esterno della casa, bisogna prestare attenzione che non venga colpita direttamente dai raggi solari, perché possono causare bruciature alle foglie. L’innaffiatura alla Coffea deve essere costate, estendendola al fusto e facendo molta attenzione ad evitare i ristagno di acqua. Con l’aiuto di uno spruzzino o di un panno umido, inoltre, mantenete umide anche le foglie.

Ti potrebbe interessare anche >>> Fertilizzanti naturali: eccone 5 perfetti per le vostre piante

Per la rinvasatura, è consigliato farla in primavera, più precisamente, durante il mese di maggio. In questo caso, scegliere un vaso più grande del precedente e un terriccio ricco di sostanze organiche. Quando arriva l’estate e quindi la pinta inizia a fiorire, il posto perfetto per collocarla è di certo il balcone. Tenuta all’ombra, ovviamente, potrete sfoggiare i bellissimi fiorellini che la Coffea ha da offrire in questo periodo dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *