Bollette luce e gas, come risparmiare centinaia di euro all’anno già da ora

Situazione bollette luce e gas, esiste un modo per non farsi travolgere dai rincari mostruosi che riguardano le utenze. Cosa bisogna fare.

Bollette luce e gas come risparmiare
Bollette luce e gas come risparmiare foto dal web

Bollette luce e gas, è partita la stangata tremenda su quelli che saranno i prezzi da pagare, con rincari enormi riscontrati per entrambe le utenze. Senza interventi cuscinetto del Governo l’esborso sarebbe pari a 1250 euro in più per tutto il 2022 rispetto all’anno precedente.

Ora per fortuna ci sono dieci miliardi di euro per fare si che i cittadini abbiano il minor contraccolpo possibile, come annunciato qualche giorno fa proprio dal premier, Mario Draghi. Però la cifra da pagare per le bollette di luce e gas sarà comunque alta.

Esiste un metodo per avere un notevole risparmio sulle bollette di luce e gas e per mantenere in tasca una notevole cifra. Si tratta di un trucco che in tanti stanno mettendo in pratica, in quanto comporta diversi vantaggi.

Per evitare la stangata sulle bollette di luce e gas la soluzione consigliata è quella di passare al mercato libero. Nonostante anche in questo ambito si riscontri un aumento del 4% sul costo delle utenze, il risparmio medio generato da questa transazione ammonta a 132 euro per una persona che vive da sola ed a 217 euro per un nucleo composto da quattro persone.

Bollette luce e gas, come fare per risparmiare

Foto dal web

Quest’ultimo caso è in relazione ad una media di consumi di 800 Smc di gas e di 2400 Kwh di corrente elettrica. Ed il risparmio totale in un anno ammonterà a 921 euro. Se avete intenzione di optare per un cambiamento, bisogna verificare tutte le offerte disponibili.

Potrebbe interessarti anche: Telefonate dei call center, i metodi per fermarle una volta per tutte

Nel frattempo si consiglia di risparmiare anche con metodi “caserecci”. Come ad esempio lo staccare tutte le spine di casa quando non stiamo utilizzando quei precisi elettrodomestici. Una cosa che andrebbe compiuta di notte ad esempio, togliendo la spina di televisori, computer e quant’altro dalla presa della corrente. Infatti anche quando in standby, gli elettrodomestici erogano un consumo di corrente.

Potrebbe interessarti anche: Rischio blackout, un pericolo concreto per l’Europa: i motivi

Potrebbe interessarti anche: Bonus acqua potabile, chi può averlo e come richiederlo

Allo stesso modo anche i caricabatterie che non hanno attaccato a loro cellulari, tablet e quant’altro non andrebbero mai lasciati collegati. Inoltre non tenete accese le luci quando non c’è nessuno in stanza, e cercate di tappare ogni fonte di spiffero eventualmente presente in casa, utilizzando tappeti o vecchi asciugamani, oltre a guarnizioni apposite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *