I segreti per scegliere e preparare il pesce in modo semplice

Il pesce può essere semplice da preparare, non c’è bisogno di complicarsi la vita e scegliere ricette gourmet: ecco i segreti per farlo in modo corretto.

segreti pesce preparare
Pesce (Unsplash)

Se ti spaventa l’idea di preparare un pesce perché pensi sia complicato, non disperare perché cucinare un pesce può essere semplicissimo! Innanzitutto, per un buon piatto di pesce, serve pesce di qualità e fresco, quindi l’ideale sarebbe recarsi da un pescivendolo o in una pescheria. Presso la pescheria infatti si trovano prodotti freschi e già sfilettati, cosa che non accade quando si compra il pesce al supermercato. Inoltre, se si desidera preparare un pesce intero, su richiesta potrebbero anche curartelo.

I trucchi per scegliere un pesce fresco è affidarsi alla persona che si ha davanti, ma potete anche verificare che il colore degli occhi sia brillante, che il crostaceo abbia le branche belle rosse e che squame e gusci siano ben attaccati alla polpa. Fate attenzione inoltre all’odore, se si sente un accenno di ammoniaca è segno che il pesce si sta deteriorando. Comunque tutti i dubbi sorvolano se decidete di far sfilettare e curare un pesce intero al commerciante, in quanto si guadagna in freschezza.

Ti potrebbe interessare anche >>> Non molti lo acquistano, ma questo pesce è eccellente per la nostra salute

Come preparare il pesce in modo semplice

segreti scegliere pesce
Filetto di pesce (Pexels)

Dopo aver scelto in modo perfetto il pesce, è il momento di prepararlo. Il limite del pesce è, che essendo fresco e pronto da cucinare, va fatto appunto il prima possibile. Infatti i filetti, e code sgusciate per esempio hanno un processo di deterioramento più veloce. Perciò, quando si acquista un pesce, è meglio consumarlo il prima possibile o al limite, conservarlo in freezer. Prima di cucinare il pesce, date una sciacquata sotto l’acqua corrente fredda per eliminare i rimasugli di squame. Una cosa che probabilmente dovrete togliere è il filetto nero intestinale dei crostacei. Basta incidere lungo il dorso, sollevarlo con uno stuzzicadenti e procedere a sfilarlo delicatamente.

Ti potrebbe interessare anche >>> Antipasti di pesce veloci: adatti ai giorni di festa, ecco come fare

Il modo più veloce per cucinare il pesce è sicuramente in padella. Per quanto riguarda i crostacei, essendo stati privati del guscio, basteranno circa 5 minuti, mentre per gli altri tipi di filetti (come tonno, salmone, pesce spada) ne bastano circa 10. Comunque si nota subito quando il pesce è cotto perché cambia colore e consistenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.