Ansia notturna, come riconoscere e combattere questo malessere

Nonostante la stanchezza quando ci corichiamo non riusciamo a dormire presi da quella che potrebbe essere ansia notturna: come riconoscerla e affrontarla 

Ansai notturna
Sentirsi stanchi (Pixabay)

Dopo una lunga e intensa giornata capita di arrivare a tarda sera molti stanchi e nonostante ciò non riuscire a prendere sonno ma anzi la nostra mente continua a correre. Può capitare alle persone che non riescono a sganciarsi dai problemi o semplicemente dalle azioni svolte durante il giorno, continuando a pensarci su.

Di solito l’ansia notturna si presenta quando non riusciamo a risolvere conflitti o problemi di lavoro e personali di giorno e continuiamo a pensarci durante la notte. Questa situazione non ci permette di riposare al meglio e può portare a insonnia o comunque a riposare male con la conseguenza di svegliarsi al mattino stanchi.

I principali fenomeni che fanno scattare questo stato di malessere sono la preoccupazione, la paura e il nervosismo. L’ansia si genera anche perché anticipiamo i problemi. Anche se non siamo a conoscenza dell’esito di una situazione che ci porta apprensione, pensiamo sempre al peggio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> La bilancia segna sempre lo stesso peso: ecco spiegato il motivo

Ansia notturna: strategie per combatterla

Ansia notturna
Stato d’ansia (Pixabay)

Per combattere questo stato d’ansia notturna che non consente di vivere al meglio e affrontare la giornata con il piglio giusto si possono mettere in atto delle strategie. In primo luogo, sembra più facile a dirsi che a farsi, ma bisogna prendere i problemi di petto e capire dove sbagliamo, risolvendo conflitti al lavoro o in altro campo.

È sempre meglio parlare con le persone per chiarire situazioni irrisolte che ci provocano uno stato di malessere tanto forte da non essere in grado di riposare bene durante la notte. Un consiglio utile potrebbe essere di respirare profondamente con il diaframma mentre si è al letto attuando delle tecniche adatte. La meditazione potrebbe essere la soluzione adatta. Quindi meglio rivolgersi a uno specialista per attuare queste tecniche di rilassamento.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Migliori creme viso del 2022: come e quale scegliere, la classifica

Inoltre anche l’alimentazione gioca un ruolo importante sul sonno. Bisogna optare per dei pasti leggeri visto che se mangiamo troppo rischiamo di appesantirci e unire all’ansia anche il mal di stomaco. Infine bisognerebbe approfittare e andare al letto nel momento in cui ci viene sonno anche se in Tv danno il nostro film preferito.

Allontaniamo quindi dalla nostra stanza tutte le distrazioni come la televisione o gli smartphone. Teniamo tutte le luci spente e le tapparelle abbassate, cercando di creare un ambiente buio e silenzioso, che possa conciliare il sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *