Agenzia delle Entrate, ottima agevolazione per chi ha fatto lavori in casa

È prevista una possibilità molto importante da parte dell’Agenzia delle Entrate nel caso di interventi di un certo tipo compiuti nella propria abitazione.

Agenzia delle Entrate agevolazione lavori
Agenzia delle Entrate agevolazione lavori Foto Freepik

L’Agenzia delle Entrate, nell’ambito di tutti quei provvedimenti che rientrano nella Manovra finanziaria per il 2022, ha previsto degli incentivi importanti per alcuni interventi su immobili di varia natura, ovviamente in ambito edilizio.

In tal senso sono già presenti l’Ecobonus, il Superbonus, il Bonus facciate, il Bonus zanzariere, quello termosifoni e molti altri. A questi si aggiungono poi anche delle agevolazioni che fanno riferimento a dei lavori di entità non grande, da poter compiere anche senza alcun visto di conformità.

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto che questa specifica cosa avverrà per quegli interventi che non supereranno i 10mila euro di spesa totale. Una cosa che vale pure per le modifiche di edilizia libera. Il visto di conformità è obbligatorio per Superbonus e Bonus facciate invece. E la sua assenza rappresenta una netta facilitazione per quanto riguarda il relativo percorso burocratico da affrontare.

Agenzia delle Entrate, la buona agevolazione per chi ha fatto dei lavori

Lavori casa
Lavori in casa Foto Freepik

Questo consente di ottenere più velocemente ed in maniera più semplice i rimborsi concepiti dalla Agenzia delle Entrate, dopo che la Legge di Bilancio ha fatto si che l’obbligo di presentare la congruità delle spese sostenute va applicata solamente al Superbonus.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Terme, come ottenerlo e quando è fissata la scadenza

Pertanto, per i lavori di edilizia libera e per gli interventi d’importo non superiore a 10.000 euro non occorrerà più il visto di conformità, a partire in retroattività dal 1° gennaio 2022.

Potrebbe interessarti anche: Bonus acqua potabile, c’è poco tempo per richiederlo: cosa offre

Per chi ha affrontate una spesa compatibile con questa agevolazione nel 2021, ha la possibilità di presentare la comunicazione dal 1° gennaio, se non ha fatto opere che rientrino nel novero del Bonus facciate.

Potrebbe interessarti anche: Rimborso Imu, i Comuni devono provvedere: c’è l’obbligo

Le possibilità di ottenere sconti, rimborsi e detrazioni fiscali sono tante e hanno lo scopo di rilanciare i diversi campi in ambito economico.

Impostazioni privacy