Vitamina C: gli alimenti che ne contengono più dell’arancia

Ci sono degli alimenti che contengono più vitamina C dell’arancia, da sempre considerata simbolo di questa vitamina. Vediamo allora quali sono.

arancia
Arancia (da Pixabay)

La vitamina C è fondamentale per il nostro organismo. Si chiama anche acido ascorbico o ascorbato ed è una vitamina idrosolubile che deve essere assunta dagli alimenti che mangiamo. Poi, una volta che si trova nel nostro organismo le sue funzioni sono diverse: pensa alla riparazione dei tessuti, al funzionamento di alcuni enzimi, alla produzione di alcuni neurotrasmettitori. Inoltre, è fondamentale per il sistema immunitario e contribuisce ad assorbire il ferro.

La dose giornaliera raccomandata di questa vitamina è 90 mg per gli uomini e 75 mg per le donne. Questo secondo l’Organizzazione Mondiale delle Sanità. È comprensibile, quindi, che per mantenersi in buona salute abbiamo bisogno di un’alimentazione che ci fornisca costantemente vitamina C.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Centrifugato ACE: la ricetta per fare il pieno di vitamina C

Quando si pensa a questa vitamina l’immagine che ci viene in mente è sempre quella di un’arancia. Gli agrumi, da sempre, sono indicati per assumere vitamine di questo gruppo. Ma forse non tutti sanno che non è l’arancia l’alimento che ne contiene di più.

Vitamina C: gli alimenti che la contengono in grandi quantità

Persona che prende una vitamina (Pexels)

L’arancia contiene 50 mg per 100 grammi, ma ci sono diversi altri alimenti che ne contengono molti di più. Vediamo qui di seguito un piccolo elenco con la quantità di vitamina presente su 100 g di prodotto:

  • Prugne Kakadu (1000-5000 mg)
  • Acerola (1677 mg)
  • Guava (228 mg)
  • Ribes nero (200 mg)
  • Peperoni rossi e gialli (128 mg)
  • Cavolo nero (120 mg)
  • Kiwi (90mg)
  • Cavoletti di Bruxelles (80 mg)

Come potete notare ci sono frutta e verdura con molti più mg di vitamina C rispetto all’arancia. Questo non vuol dire che dovete accantonare l’arancia e buttarvi sugli alimenti di questo elenco. Significa solo prendere consapevolezza di queste informazioni e poi regolarsi di conseguenza. Infatti, è molto utile assumere la giusta quantità di vitamina C, ma come in tutte le cose non bisogna esagerare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Tumore: la vitamina che può ridurre il rischio

Un eccesso di questa sostanza può portare a diversi sintomi come la nausea, il mal di testa, il mal di stomaco, diarrea, crampi addominali e vampate di calore.

Impostazioni privacy