Apple Watch, come può salvarti la vita: “Non l’avessi avuto…”

Grazie all’Apple Watch una ragazza ha scoperto di avere una importante patologia. Ed in tanti hanno fatto prevenzione grazie a questo dispositivo.

Apple Watch in funzione
(Pixabay)

L’Apple Watch è uno dei dispositivi di punta forniti dalla omonima azienda di base a Cupertino. La Casa della Mela Morsicata da decenni offre prodotti all’avanguardia ed avveniristici, tali da diventare dei veri e propri cult tra gli appassionati di tecnologia.

E l’Apple Watch per l’appunto non fa eccezione. Presentato in via ufficiale nel 2014, questo particolare device da polso multifunzione è poi stato introdotto in commercio nel 2015 tra i mesi di aprile e di giugno.

Al pari del celebre iPhone e degli iPod, Apple ha provveduto ogni anno a creare una serie nuova. al 2022 ci ritroviamo con la serie 7 di Apple Watch, ed ovviamente di iterazione in iterazione sono state aggiunte delle migliorie sia nel design quanto nella fruizione e nei servizi disponibili.

Apple Watch, un grosso impulso alla prevenzione per il cuore

iPhone ed Apple Watch
(Pixabay)

Una delle possibilità più apprezzate presenti su tutti i modelli dell’Apple Watch è quella che consente di consultare la frequenza del proprio battito cardiaco. Una cosa che, a quanto pare, ha contribuito a fare emergere consapevolezza in molti dei suoi fruitori a rendersi conto di avere delle problematiche al cuore.

E tutto questo ha favorito la prevenzione. In tanti che hanno un orologio multitasking di Apple hanno svolto delle visite mediche e cardiologiche in seguito alle quali sono emersi dei problemi. In merito a ciò esistono anche alcuni racconti e resoconti condivisi sui social.

“Fondamentali le notifiche attive”

apple watch
(Pixabay)

Il device di Apple è in grado di dare una grossa mano in ciò, dando una idea di quanto regolare o meno sia il battito del cuore e quali siano le frequenze di cardio fitness.

Potrebbe interessarti anche: Stanchezza perenne, le cause che potrebbero essere collegate ad essa

C’è ad esempio una studentessa di Scienze infermieristiche che ha svelato di avere appreso di soffrire di una particolare condizione alla tiroide.

Potrebbe interessarti anche: La frutta e la verdura surgelate sono nutrienti alla pari di quelle fresche?

E lei si è accorta di tutto questo con diversi mesi di anticipo rispetto alla visita medica che le ha poi confermato il tutto.

Potrebbe interessarti anche: Mangiare Nutella troppo spesso: cosa succede a colesterolo e glicemia

La condizione in questione è chiamata “emiagenesi tiroidea” e richiede uno specifico percorso clinico per potere condurre alla guarigione. Ma fondamentali sono state le notifiche attive, che hanno permesso a questa giovane di capire come ci fosse qualcosa che non andasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *