Aumento dei prezzi, anche il latte è un lusso: “Rincari pesanti”

Il grosso aumento dei prezzi sta interessando in particolare il comparto alimentare, ed anche il latte. Quanto costa in più ogni litro in media.

Aumento dei prezzi latte
(Freepik)

Aumento dei prezzi, sono tanti i campi colpiti da questa enorme problematica. Che purtroppo rappresenterà una costante tale da accompagnarci almeno per tutto il 2022. Con il concreto rischio però che anche nel 2023 tale situazione critica possa  permanere.

Gli aumenti dei prezzi riguardano i carburanti, con gli esborsi da affrontare per gasolio e benzina che hanno raggiunto e superato i livelli del 2014. Addirittura ci troviamo intorno a 1,7 euro al litro. Inoltre ci sono rincari pesantissimi anche per quanto concerne generi di prima necessità.

Alimentari e non hanno subito dei ritocchi e degli aumenti di prezzi spaventosi, al pari delle bollette. Il gas e la corrente elettrica faranno si che famiglie ed imprese dovranno spendere tantissimo in più nel corso di quest’anno. Da qui parte un effetto valanga negativo che finisce con il pesare sulle tasche dei cittadini.

Aumento dei prezzi, situazione drammatica per produttori e consumatori

Latte supermercato
(Freepik)

Difatti fare la spesa costerà tantissimo a sua volta. L’acquisto di pasta, pane ed altro ci costringe ora a dovere  effettuare degli esborsi notevoli. Anche il latte non è esente da questo, a causa dell’aumento delle materie prime come la soia ed il masi, che hanno subito dei rincari di addirittura il 50% rispetto al prezzo del 2021.

Potrebbe interessarti anche: Aumento prezzi, mangiare gli spaghetti ci costa il doppio

Poi le utenze: il gas costa il 500% in più addirittura, e per una impresa piccola o grande che sia questo si traduce in un esborso di decine e decine di migliaia di euro che va a pesare inevitabilmente sulla produzione.

Potrebbe interessarti anche: Rincari 2022, brutte notizie per chi ha un animale domestico

Lo stesso vale anche per la corrente, raddoppiata. Insomma, è aumentato tutto e questa cosa rallenta la produzione di qualsiasi cosa. Nel caso del latte ciò si traduce a sua volta in una maggiorazione del prezzo sia di produzione che di costo finale, stimata in 14 centesimi in più al litro.

Potrebbe interessarti anche: Rincari 2022, perché costa tutto di più: “Disastrosa catena causa-effetto”

Che tra l’altro va ricercata pure negli aumenti poderosi dei costi non solo di produzione ma anche di confezionamento e di trasporto della merce sia ai distributori all’ingrosso che al dettaglio. La situazione è questa e ci dovremo convivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *