Quale pesce mangiare per prevenire le malattie del cuore: parlano gli esperti

Per prevenire le malattie del cuore fa bene mangiare il pesce. Sì, ma non tutti i tipi di pesce. Vediamo che cosa dicono gli esperti.

pesce fa bene alla salute
Pesce (Pixabay)

Si sa che quando si pensa alla salute bisogna anche pensare a mangiare bene. Una dieta varia e equilibrata è un importante elemento per poter mantenersi in salute. Dare all’organismo tutte le sostanze di cui ha bisogno gli permette di lavorare nel modo giusto.

In particolare, gli esperti consigliano sempre di inserire nella dieta il pesce. Certo, non va mangiato sempre, la dose consigliata è 1 o 2 volte a settimana. Tuttavia, non tutto il pesce è uguale. Se vogliamo pensare alla salute del nostro cuore, ad esempio, ed evitare malattie come l’infarto, occorre sapere quale tipo di pesce può prevenirle e quale no.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Colesterolo alto? Questo è il pesce giusto da mangiare

Sono stati fatti diversi studi su questo argomento e le conclusioni appaiono abbastanza chiare. Vediamo, quindi, qui di seguito quale pesce mangiare per prevenire le malattie del cuore.

Mangiare pesce per prevenire malattie del cuore: ecco quale scegliere

pesce salute
Pesce (Pixabay)

Ormai si è consapevoli del fatto che mangiare pesce fa bene. Non tutto il pesce, però, ha lo stesso impatto sulla salute. Lo studio in questione arriva dal team di Diabetologia del Policlinico Federico II di Napoli. La professoressa Olga Vaccaro ha guidato i ricercatori e ha fatto importanti dichiarazioni in merito a quello che hanno scoperto.

Il team ha analizzato circa 1 milione di persone per un periodo di tempo che variava dai 4 ai 40 anni. Hanno scoperto che il consumo di 1 o 2 volte a settimana in modo regolare di pesce grasso ha ridotto il rischio di malattie ischemiche cardiache del 17%. Il pesce magro, invece, non aumenta il rischio ma non ha benefici sul cuore. Questo si verifica perchè il pesce cosiddetto grasso è ricco di omega 3, ne contiene fino a 10 volte di più del pesce magro.

Il pesce grasso è lo sgombro, le sardine, le alici. Mentre il cosiddetto pesce magro sono i crostacei, il merluzzo, la spigola. Il pesce grasso è anche detto pesce azzurro, mentre quello magro viene indicato con pesce bianco.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> I segreti per scegliere e preparare il pesce in modo semplice

Pensate che il fatto che sia il pesce grasso a fare bene alla salute del cuore è molto importante anche per l’ecosistema marino. La prof. Vaccaro ha detto che pesci piccoli con un breve ciclo di vita come aringhe e alici sono più sostenibili che pesci più pregiati, in cui si utilizza la pesca intensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *