Peperoncino: mangiarlo tutti i giorni fa bene?

Il peperoncino è una spezia molto diffusa e usata in tutto il mondo, ma mangiarla tutti i giorni può far bene o ci sono degli effetti collaterali? Vediamo.

peperoncino effetti
Peperoncino (Pixabay)

Il peperoncino arriva dal Sudamerica. L’albero può arrivare ad 1 metro di altezza, ha foglie verdi, fiori bianchi e poi le famose bacche rosse piene di semi. Quei cornetti rossi sono molto ricercati, innanzitutto perchè si crede allontanino la sfortuna, e poi perchè hanno proprietà benefiche molto importanti per l’organismo. Di certo, la maggior parte delle persone lo mangiano esclusivamente per il suo gusto e sapore piccante.

Ci sono diversi tipi di peperoncino che cambiano in base alla forma e al sapore. In cucina viene usato principalmente come spezia per dare un tocco piccante ai piatti o agli alimenti in generale. Si può usare fresco oppure essiccato. Presenta alcune proprietà che fanno molto bene, mentre chi soffre di particolari problemi di salute dovrebbe farne a meno.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Coltivare il peperoncino per avere la piccantezza sempre a disposizione

Dunque, se siete grandi amanti del peperoncino e lo mangiate tutti i giorni dovete sapere che sì, fa bene, ma non fa bene se voi avete qualche problemino. Ma vediamo qui di seguito in quali casi non va bene assumerlo.

Peperoncino tutti i giorni: attenzione se si soffre di questa sindrome

peperoncino benefici e controindicazioni
Peperoncino (Pexels)

Il peperoncino è un’ottima fonte di fibre e di vitamine. È ricco di vitamina C, ma anche di vitamina A, PP. Inoltre, possiede sali minerali molto importanti per la salute, come il potassio, il calcio e il fosforo. Non ha colesterolo ed è povero di grassi. A completare il tutto ci sono un po’ di proteine e di carboidrati.

Se ci fermiamo ai suoi valori nutrizionali possiamo dire che mangiare qualche grammo di peperoncino al giorno può essere solamente salutare. Questo è vero, ma se una persona soffre di sindrome del colon irritabile, allora il peperoncino è la prima cosa da eliminare. Tutti i specialisti lo diranno. Non va bene in caso di problemi all’intestino, al colon, problemi di emorroidi. Non va bene anche nel caso di problemi allo stomaco come il reflusso.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Colesterolo e peperoncino: che relazione c’è? Le conseguenze

La dose consigliata dagli esperti in assenza di problemi di salute è 30 grammi. In presenza, invece, di disturbi citati poco fa è sconsigliata l’assunzione, questa spezia potrebbe peggiorare le cose. Naturalmente è necessario consultare un esperto del settore per avere informazioni più precise. Queste sono indicazioni generali in base alla proprietà dell’alimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.