Migliori dentifrici del 2022: come scegliere quello più adatto

Quali sono i migliori dentifrici del 2022? Ne esistono così tanti tipi, dalle diverse funzioni terapeutiche, che scegliere diventa quasi impossibile. La classifica.

Igiene orale come prendersene cura
Spazzolino rosa e dentifricio (Foto Pexels)

La salute dei nostri denti e del cavo orale in generale dipende anche da una corretta pulizia dei denti attraverso spazzolino e dentifricio. Ma come fare per scegliere i dentifrici più adatti alle nostre esigenze? La classifica dei 7 dentifrici migliori in commercio.

Migliori dentifrici in commercio: come e quale scegliere per dei denti sani

Per avere una bocca sana e dei denti puliti, occorre affidarsi a dei dentifrici di qualità. Oggigiorno ne esistono moltissimi in commercio, di vario tipo e funzione. Ci sono ad esempio dentifrici medici, sbiancanti, per gengive e denti sensibili ecc. Scegliere lo spazzolino è fondamentale, così come scegliere il dentifricio da acquistare più adatto alle nostre necessità. In commercio, esistono 4 macro categorie di dentifrici:

Quale dentifricio comprare
Spazzolino con dentifricio (Foto Pixabay)
  • sbiancanti;
  • appositi per problemi alle gengive;
  • medicati;
  • misti.

La maggior parte dei dentifrici contiene anche fluoro, una sostanza che aiuta a donare maggiore compattezza alla pasta. Tuttavia, ne esiste anche una varietà alla menta, cannella, eucalipto, mela, arancia, salvia, limone e aloe. Per i bambini invece esistono gusti più “appetibili” come fragola e banana.

Potrebbe interessarti anche: Igiene orale, il dentifricio nel lavaggio dentale: come usarlo

1) Dentifrici per la cura delle gengive

Oltre alla cura dei denti, bisognerebbe prestare attenzione alla salute delle gengive, spesso infiammate, gonfie o sanguinati. Il miglior prodotto in questo caso è Meridol Dentifricio Protezione Gengive, con azione antibatterica aiuta a contrastare le irritazioni. Meridol Dentifricio Protezione Gengive invece previene il sanguinamento e il rischio di parodontiti. Biorepair Peribioma è ricco di probiotici e rispetta la flora batterica del cavo orale.

2) Migliori dentifrici sbiancanti

Bisogna fare attenzione a questa tipologia, in quanto usare eccessivamente dei prodotti sbiancanti potrebbe incrementare la sensibilità dentinale, rovinando lo smalto esterno. Il prodotto migliore, in questo campo, è Az 3DWhite Luxe, previene ingiallimento e macchie sui denti (date da caffè, fumo ecc). Un altro dentifricio valido è Regenerate Enamel Science che ripristina il bianco naturale dei denti, salvaguardando lo smalto dentale. Offre inoltre una protezione completa dalle carie.

Quale dentifricio acquistare
Ragazzo che versa dentifricio su spazzolino (Foto Pexels)

Potrebbe interessarti anche: Dentifricio al carbone attivo, fa davvero bene per i denti?

3) Dentifrici medicanti senza fluoro

Biorepair Fast Sensitive Repair non contiene fluoro, elemento che può risultare fastidioso in bocca. Protegge i denti sensibili, contrastando l’insorgere delle carie. Garantisce protezione dello smalto esterno.

4) Dentifrici medicati con fluoro

I dentifrici medicati sono spesso prescritti da medici e dentisti per curare qualche disturbo specifico al cavo orale, ai denti o alle gengive. I due principali gruppi si dividono in: anticarie e desensibilizzanti, da lasciare in posa qualche minuto. Tra i migliori in commercio figurano:

  • Elmex Dentifricio Protezione Carie;
  • Dentifricio sensitive;
  • Elmex Dentifricio Bimbi 0-6;
  • Elmex Dentifricio Junior 6-12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *