Come migliorare l’autostima in 5 semplici mosse per vivere più felici

Se hai problemi di autostima sappi che la puoi migliorare mettendo in pratica 5 mosse. In questo modo potrai vivere felice e senza alcun timore. 

stima personale azioni
Donna libera e felice (Pixabay)

L’autostima è di sicuro uno tra gli ingredienti necessari per preparare la ricetta della felicità. L’autostima, infatti, non è altro che l’idea che abbiamo di noi stessi e di ciò che siamo in grado di fare. Se questa idea non è forte e positiva, affronteremo le avversità della vita con insicurezza e pessimismo.

Ecco perché è necessario lavorare su noi stessi per apprezzarci di più, almeno quanto basta per poter condurre una vita felice. Ma qual è il segreto per avere una buona autostima? Io non so rivelarvelo, però posso consigliarvi 5 mosse da mettere in pratica. Vediamole insieme.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Stress da lavoro? Risolvi il problema con un po’ di fit boxe

Le mosse vincenti per migliorare l’autostima

buona idea di sé soluzioni
Donna soddisfatta in montagna (Pixabay)

Una buona autostima non solo ci fa sentire bene, ma può influenzare positivamente altri aspetti della nostra vita, quali il lavoro, la salute e le relazioni sociali. Inoltre, godere di una buona autostima ci permette anche di affrontare al meglio le avversità della vita, con più tranquillità e coraggio. Ma come fare per migliorarla?

Prima di tutto è necessario fare un po’ di autoanalisi per capire quali sono i nostri punti di forza e di debolezza. Una volta che siamo riusciti a distinguerli, concentriamoci sui primi e facciamo in modo di dimostrare al mondo quanto valiamo in base a ciò che sappiamo fare. Se ad esempio siamo bravi a cantare allora possiamo iscriverci a un corso di canto oppure decidere di far parte di un coro. Se invece preferiamo ballare o suonare allora possiamo rispettivamente iscriverci a un corso di ballo oppure entrare a far parte di una band. L’importante è mettersi in gioco. In questo modo saremo in grado di riconoscere il nostro valore che fino a quel momento non avevamo visto.

Altra cosa da fare è accettare i complimenti. Se abbiamo una bassa autostima saremo più restii ad accoglierli. E invece quello che dobbiamo fare è accettarli senza alcuna esitazione. Se abbiamo fatto bene qualcosa e il nostro impegno è stato riconosciuto significa che valiamo e che abbiamo dato il massimo in ciò che abbiamo fatto. Perché dunque rifiutare un complimento? Ce lo siamo meritati! E non solo dobbiamo accogliere i complimenti altrui senza mostrare disagio ma dobbiamo imparare anche a farceli da soli. Proviamo ad allenarci giorno per giorno e sono sicura che tra un po’ di tempo saremo più propensi a sfoderare il nostro bel sorriso ogni volta che qualcuno ci gratificherà.

Si sa che il benessere di mente e corpo vanno di pari passo. Ecco perché per stare bene mentalmente è necessario dedicare del tempo all’attività fisica. La maggior parte delle persone cominciano a fare sport per una questione estetica. Ma allenarsi può portare a molti più benefici. Tra questi, può aiutare a migliorare l’autostima. Lo ha confermato anche l’American Psychological Association, che ha messo in luce come l’allenamento sia una vera e propria terapia contro ansia e depressione.

Dedicare un po’ di tempo al giorno all’attività fisica è di certo un impegno, ma già solo il fatto di rispettarlo può essere utile per farci sentire più sicuri di noi stessi e delle nostre possibilità. Successivamente noteremo anche dei miglioramenti a livello fisico e allora là sì che l’autostima salirà alle stelle!

Altra cosa da fare è essere più comprensivi con noi stessi. Smettiamo di criticarci ogni volta che facciamo un errore. D’altronde errare humanum est. Solo chi vive nell’apatia più totale non commette errori, perché non ha il coraggio di osare. Dunque, anche se abbiamo sbagliato impariamo ad apprezzarci anche per il solo fatto di averci provato. La prossima volta andrà meglio. Per riuscire in questo intento può essere utile istaurare dei dialoghi con noi stessi, come se stessimo parlando ad un amico.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Non piacersi allo specchio: la salute ne risente gravemente

Infine, l’ultima mossa da fare per migliorare la nostra autostima è uscire dalla comfort zone che ci siamo creati e sperimentare nuove esperienze. Provare cose nuove, magari in grado di metterci a disagio, può infatti essere utile per migliorare la nostra autostima. La fiducia in noi stessi di solito si manifesta quando ci troviamo a nostro agio in determinate situazioni. Ma se queste sono limitate ogni volta che ci troveremo ad affrontare una nuova esperienza la vivremo con angoscia e disagio. Ecco perché è importante allargare i nostri orizzonti. Provare nuove esperienze non migliorerà solo la nostra autostima ma ci farà anche crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *