Perdita uditiva: i primi segnali di calo dell’udito e ipoacusia

Quali sono i primi segnali di perdita dell’udito che dovrebbero far scattare una spia di allarme? Individuiamo sintomi e cause dell’abbassamento dell’udito.

Ipoacusia come riconoscere
Orecchio (Adobe Stock)

Tendenzialmente, l’ipoacusia si manifesta progressivamente, aggravandosi con il passare del tempo. Ci sono alcune situazioni, però, in cui il calo dell’udito può essere brusco e improvviso. Del resto, le possibili cause di questa condizione sono molteplici: ecco tutti i motivi e i segnali della perdita dell’udito.

Abbassamento dell’udito: le possibili cause

L’ipoacusia è determinata da un danno a carico del sistema uditivo.

Cause perdita udito
(Pixabay)

La compromissione di questo stimolo sensoriale può essere determinata da numerosi fattori. Tra i più comuni ci sono:

  • Patologie genetiche;
  • Tumori;
  • Presenza di un tappo di cerume;
  • Infezioni, come otite, meningite e rosolia;
  • Disturbi della tiroide;
  • Malattie cardiache;
  • Sostanze tossiche;
  • Invecchiamento;
  • Esposizione a forti rumori.

Primi segnali di perdita dell’udito: quali sono

Come individuare tempestivamente un calo dell’udito?

problemi orecchie e sistema nervoso legame
Problemi di udito (Pexels)

Prendere consapevolezza della problematica con prontezza e tempismo è davvero fondamentale per evitare che il funzionamento del sistema uditivo possa essere compromesso da danni irreversibili.

Pertanto, occorre conoscere i primi segnali di perdita dell’udito. Tra questi rientrano:

  • Ronzio nelle orecchie;
  • Elevata suscettibilità ai rumori;
  • Difficoltà durante le conversazioni.

Ronzio nelle orecchie

Avvertire un fischio continuo nelle orecchie può non essere affatto un segnale positivo.

Udito perdita
Controllo udito (Pixabay)

Al contrario, questa fastidiosa condizione rientra tra i principali segnali che indicano una perdita dell’udito.

In particolare, potrebbe trattarsi del sintomo più comune con cui si manifesta l’acufene.

Questa patologia determina la percezione sonora di un rumore fantasma, poiché si manifesta in assenza di suoni esterni.

In questo caso, è importante sottoporsi immediatamente a una visita otorinolaringoiatrica.

Potrebbe interessarti anche: Pulizia delle orecchie per migliorare l’udito, come togliere il cerume

Alterata sensibilità ai rumori

Tra i segnali che indicano la perdita dell’udito c’è una alterata sensibilità ai rumori.

Ragazzo copre le orecchie (Screen Pinterest - Marc Accetta)
Ragazzo copre le orecchie (Screen Pinterest – Marc Accetta)

Le situazioni tipiche in cui questa condizione si manifesta sono nei luoghi pubblici particolarmente affollati e confusionari.

In questo caso, si potrebbe avere difficoltà a seguire il filo del discorso, poiché disturbati dal vociare circostante.

Un’altra circostanza tipica riguarda l’abitudine di alzare molto il volume di radio e tv, per riuscire a capire ciò di cui si sta parlando.

Potrebbe interessarti anche: Il diabete può causare danni all’udito: le dichiarazioni degli esperti

Difficoltà durante le conversazioni

Infine, quando si fa fatica a comprendere in prima istanza ciò che il nostro interlocutore sta dicendo, potremmo avere danni al sistema uditivo.

Controllo alle orecchie
Controllo alle orecchie (Freepik)

In particolare, ci sono alcune lettere che chi soffre di ipoacusia percepisce con maggior difficoltà: si tratta della “f” e della “s”.

Inoltre, la fatica a seguire la conversazione aumenta al telefono: questo canale di comunicazione risulta più disturbato e sprovvisto della componente labiale, che potrebbe rappresentare un valido ausilio per tutti coloro la cui percezione uditiva è compromessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *