Come comportarsi quando si hanno le vertigini: ci sono due tecniche

Può capitare che, alzandosi velocemente, le testa inizi a girare, vista offuscata e vertigini: ecco come comportarsi in questi casi grazie a due tecniche.

tecniche sbalzo pressione vertigini
Vertigini, giramento di testa (Unsplash)

Può capitare che, alzandosi velocemente, le testa inizi a girare, vista offuscata e vertigini: ecco come comportarsi in questi casi grazie a due tecniche. Succede spesso e a tutti quanti, specialmente nelle giornate di caldo intenso. Si sfiora lo svenimento, cala il buio sugli occhi e le gambe formicolano. Spesso si parla di ipotensione ortostatica.

Significa che la pressione subisce un calo repentino a causa di un movimento improvviso del corpo. Si tratta di una situazione molto comune, che non comporta nessun effetto preoccupante. Bisogna fare attenzione, però, a non cadere e sbattere la testa da qualche parte. Ci sono due tecniche per evitare tutto questo.

Potrebbe interessarti anche → Mal di denti: il rimedio naturale alla portata di tutti

Le tecniche per evitare le vertigini, come comportarsi in certi casi

vertigini
Emicrania, uomo con mal di testa (Unsplash)

Uno studio effettuato in Canada ha fornito due tecniche precise per evitare di cadere a seguito delle vertigini improvvise. I ricercatori dell’Università di Calgary, in Canada, appunto, hanno analizzato l’ipotensione ortostatica. È stato calcolato che almeno il 40% della popolazione mondiale soffra di questi cali di pressione, principalmente durante le giornate più calde.

Il disturbo colpisce persone di tutte le età, indipendentemente dalla pressione alta o bassa. Una delle cause principali è la vasodilatazione eccessiva a seguito di un movimento veloce, da seduto alla posizione in piedi. Lo sforzo muscolare dilata i vasi sanguigni, causando il drastico abbassamento di pressione.

Come fare per prevenire tutto ciò? I ricercatori hanno fornito due soluzioni concrete per aggirare il problema. In entrambi i casi si tratta di eseguire determinate manovre, che sono:

  1. Attivazione dei muscoli. Quando si è ancora seduti, bisogna piegare le ginocchia e sgranchire le game prima di alzarsi
  2. Allungamento muscolare. Una volta tornati in posizione eretta, allungare le gambe, incrociandole o piegandole

Potrebbe interessarti anche → Quando la causa dei nostri mali è la mente: tutti i disturbi psicosomatici

Agendo in questo modo, attivando preventivamente i muscoli, il corpo non risente dello sbalzo di pressione. La pressione, facendo così, non calerà, o comunque i sintomi saranno decisamente più lievi. Si tratta di stimolare i sensori naturali in base alla postura e alle sue variazioni. Si chiamano barocettori, che con l’avanzare dell’età funzionano sempre meno tempestivamente. Per evitare problemi di ogni sorta, è sempre bene prendere precauzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *