Pollo contaminato da salmonella: tutti i marchi italiani coinvolti

Un’indagine alimentare ha confrontato 24 marchi di pollo venduto nei supermercati italiani riscontrando tracce di salmonella. Tutti i dettagli.

Marchi di pollo contaminati
Petto di pollo (Foto Pexels)

Nuovi casi di salmonella nel pollo di moltissimi marchi venduti nei supermercati italiani. Un nuovo test ha confrontato 24 prodotti diversi, rilevando differenti tipi di salmonelle nella maggior parte di essi. Vediamo di cosa si tratta.

Pollo italiano: 1 su 3 è contaminato da salmonella, tutti i marchi coinvolti

Una nuova indagine alimentare ha confrontato 24 marchi di pollo venduti nei supermercati e nei discount italiani. I risultati hanno confermato la presenza di diversi tipi di salmonelle all’interno della maggior parte dei marchi analizzati a laboratorio.

Pollo contaminato
Cosce di pollo (Foto Pexels)

Non è raro infatti assistere a numerosi richiami alimentari per quanto riguarda le carni bianche e il pollo, nello specifico. Vediamo tutti i marchi coinvolti nell’indagine:

  • Aia (pollo diavoletto)
  • Amadori (busto di pollo)
  • Fileni (petto di pollo a fette)
  • Vallespluga (galletto)
  • Coop Origine (petto di pollo)
  • Coop Viviverde (petto di pollo a fette)
  • Conad (petto di pollo intero; pollo busto intero)
  • Esselunga (mezzi filetti di pollo naturama; pollo busto eviscerato smart)
  • Carrefour (busto di pollo filiera qualità; filettini di pollo filiera qualità)
  • Todis (petto di pollo a fette)
  • Lidl (petto di pollo intero; pollo intero)
  • MD (petto di pollo bontà genuina; pollo a busto intero bontà genuina)
  • Eurospin (petto di pollo intero; pollo a busto)
  • In’s (busto di pollo val tenera; petto di pollo val tenera)
  • Saigi (galletto senza uso di antibiotici)
  • Elite (petto di pollo intero)
  • Fattorie Natura (petto di pollo fettine sottili)

Potrebbe interessarti anche: Le cause banali e insospettabili di una intossicazione alimentare

Risultati del test

7 prodotti su 24 risultano contaminati da diversi tipi di salmonella, non ancora specificati. La tipologia più pericolosa riguarda le salmonelle minori, in grado di causare circa il 30% delle salmonellosi umane.

A questo proposito, si è espresso il Ministero della Salute che ha suggerito di eliminare tutta la carne positiva al batterio della salmonella, in quanto potenzialmente pericolosa e non commerciabile. Tuttavia: “La nota non rappresenta un atto finalizzato a dare disposizione al territorio.”

Potrebbe interessarti anche: Allerta alimentare: salsiccia ritirata per presenza di salmonella, non consumare

Pertanto le salmonelle minori sono ancora tollerate nel mercato italiano sotto il monito “da consumarsi previa cottura accurata”. I marchi maggiormente contaminati, secondo il test, sono:

  • Aia;
  • Conad;
  • Coop Origine.

Mentre ViviVerde Coop non presenta traccia di salmonella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *