Colon irritabile dopo i 40 anni: cosa è meglio evitare

Se avete più di 40 anni e soffrite della sindrome del colon irritabile, probabilmente è meglio per voi se evitate questi alimenti.

colon irritabile
Dolore alla pancia (Pinterest, viverepiusani.it)

Con sindrome del colon irritabile si indica una condizione in cui si presentano disturbi cronici all’intestino. Non è una malattia infiammatoria intestinale perchè non c’è nessuna alterazione nel microbiota intestinale. Eppure, pur essendo tutto normale l’intestino non lavora e non funziona bene. La persona avverte diversi sintomi e la diagnosi è difficile da fare.

Ci sono sintomi generali, che possono essere riconducibili ad altre patologie, quindi arrivare ad una conclusione porta via molto tempo. Inoltre, anche dopo la diagnosi le cose non si fanno così semplici perchè una cura non c’è. Non si può risolvere un problema se ancora non si conoscono per certo le cause di quel problema. Tuttavia, ci sono i consigli degli esperti e dei trattamenti più o meno efficaci.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Sindrome del colon irritabile: quali sono gli esami da fare

Spesso i medici riconducono le cause a problemi psicologici e suggeriscono una terapia psicologica, appunto. Ma i problemi fisici non sono mai da sottovalutare. Per questo è fondamentale fare attenzione a cosa si mangia, soprattutto se si è superata una certa età.

Colon irritabile dopo i 40 anni: cosa evitare

cibo per ridurre sintomi
Cibo (Pixabay)

È chiaro che a tutte le età questa condizione può creare disturbo. Tuttavia, quando si superano i 40 anni il metabolismo e l’organismo cambiano radicalmente e per questo serve maggiore attenzione alle abitudini alimentari. La prima cosa da fare è limitare al minimo l’assunzione di latticini. Molte persone sono intolleranti al lattosio e non lo sanno, ma ad ogni modo si tratta di sostanze che peggiorano la salute dell’intestino.

In secondo luogo, chi soffre di colon irritabile deve stare attento alla frutta e alla verdura, anche ai cereali integrali. Le fibre insolubili peggiorano i sintomi e causano diarrea. Per questo è meglio optare per avena, mangiare ortaggi come le carote e tra la frutta meglio consumare agrumi. È necessario, inoltre, stare attenti al glutine e ai dolcificanti artificiali, ma anche alla frutta particolarmente zuccherata.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Colon irritabile: attenzione a questi alimenti insospettabili

Infine, attenzione ai cibi fritti. Non fanno bene a nessuno, ma una persona che ha superato i 40 anni ha il metabolismo più lento, ha una diversa produzione di ormoni, quindi è preferibile sempre la cottura al forno. Naturalmente la cosa più giusta da fare è affidarsi al medico e al nutrizionista che sapranno dare indicazioni più specifiche in base alle caratteristiche della persona.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *