Pannelli solari, come fare per avere le grosse detrazioni fiscali previste

Come fare per ottenere tutte le agevolazioni connesse all’installazione di pannelli solari. Ci sono solo vantaggi e nessun aspetto a sfavore in ciò.

Una casa con impianto fotovoltaico
Una casa con impianto fotovoltaico (Freepik)

Pannelli solari, la loro installazione può risultare molto vantaggiosa per diversi motivi. Anzitutto per una questione di consumi, con la bolletta della corrente elettrica che risulterà molto meno pesante rispetto a quelle che sono le cifre attuali. E poi c’è da considerare anche il minore impatto ambientale che il fotovoltaico comporta.

Per impiantare un moderno sistema di pannelli solari all’interno della propria abitazione si può fare ricorso a tutta una serie di utili incentivi concepiti dallo Stato mediante appositi bonus. E questo è un altro punto a favore di questa tecnologia ecosostenibile.

Le spese iniziali verranno tamponate dai sussidi di cui sopra e nel medio periodo si comincerà a risparmiare moltissimo, con i vantaggi però già ottenibili nell’immediato. In più la garanzia di funzionamento e di piena efficacia dei pannelli solari raggiunge una longevità che si attesta in media sui venti anni ed anche di più. Per quello che è un utilissimo investimento a lunga scadenza.

Potrebbe interessarti anche: Bolletta dell’acqua, sprechi ed aumenti da paura: qui si paga di più

Pannelli solari, agevolazioni e detrazioni Irpef: come approfittarne

Un operaio al lavoro su dei pannelli fotovoltaici
Un operaio al lavoro su dei pannelli fotovoltaici (Freepik)

Il fare ricorso ai pannelli solari per produrre energia pulita con la quale fare funzionare gli elettrodomestici in casa è una scelta che non comporta controindicazioni. E che anzi, regala tutta una sequenza di misure di ausilio molto bene accette, come le detrazioni fiscali in sede Irpef pari al 65%, come previsto dalla apposita Legge di Bilancio 2022.

Potrebbe interessarti anche: Bollette 2022, attenti a questi due elettrodomestici: staccateli sempre

Tale agevolazione viene applicata a rate e spalmata sulle dichiarazioni annue per un periodo previsto di dieci anni. Attualmente c’è tempo fino a tutto il 31 dicembre del 2024 per poterne approfittare, mediante in particolare tutto quanto previsto dagli appositi bonus.

Potrebbe interessarti anche: Quanto consuma il televisore? I costi in bolletta in un anno

Per potere usufruire delle agevolazioni fiscali del caso, occorre inoltrare apposita richiesta entro i novanta giorni che fanno seguito al termine dei lavori compiuti. E conservare tutte le fatture, gli scontrini e le ricevute relative agli interventi fatti. Inoltre tutte le spese devono risultare tracciabili e non in contanti. Per maggiori informazioni e per avanzare l’apposita richiesta ci si può rivolgere ad un Patronato CAF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *