Burro di anacardi ricco di proteine: la ricetta fai da te per un condimento sano

Burro di anacardi: come realizzare questo condimento salutare alternativo al burro, povero di grassi, con un solo ingrediente. La ricetta.

Anacardi
Anacardi (Adobe Stock)

Il burro di anacardi autoprodotto, alternativo al burro di origine animale o a quello di arachidi, è un’ottima alternativa salutare per condire i piatti che più amiamo. Basta un solo ingrediente per realizzarlo a casa. Vediamo come fare.

Burro di anacardi fatto in casa: basta un solo ingrediente

Gli anacardi sono dei semi originari di una pianta del Brasile e appartengono alla categoria della frutta secca in guscio. Sono ricchi di proprietà e in particolare:

Anacardi ricetta
Anacardi sgusciati (Adobe Stock)
  • migliorano la glicemia: grazie alle fibre e ai grassi sani degli anacardi, l’assorbimento dello zucchero nel sangue è ridotto, per questo i nutrizionisti ne consigliano un consumo giornaliero, soprattutto per i diabetici;
  • riducono il rischio di malattie cardiovascolari: grazie agli acidi grassi insaturi, il livello di colesterolo buono (HDL) aumenta a discapito di quello cattivo (LDL);
  • antiossidanti: gli anacardi sono ricchi di polifenoli e carotenoidi che proteggono da infiammazioni e invecchiamento, rallentando l’azione dei radicali liberi.

Gli anacardi sono preziosissimi per il nostro organismo. A questo proposito, per sostituire l’utilizzo del burro in cucina, si potrebbe realizzare un burro di anacardi fai da te, sano e nutriente. Vediamo la ricetta.

Potrebbe interessarti anche: Burro di mandorle, come prepararlo: la ricetta

Burro di anacardi: ingredienti e procedimento

Per questa ricetta, si consiglia di utilizzare degli anacardi al naturale, quindi senza sale e senza tostatura per evitare un retrogusto forte o una sapidità eccessiva del burro. Tutto ciò che occorre è:

  • 350 grammi di anacardi sgusciati al naturale;
  • 1 pizzico di sale.

Per prima cosa, tostare gli anacardi in forno a 180° per 5-10 minuti, fino ad ottenere una doratura uniforme. Versare dunque gli anacardi cotti in un frullatore fino a tritarli finemente, come ad ottenere la consistenza granulosa di una farina.

Potrebbe interessarti anche: Burro di semi di chia, benessere per corpo e mente: come si prepara

Continuando a frullare, piano piano, gli anacardi sprigioneranno naturalmente il loro olio naturale contribuendo a creare la pasta da burro. Per agevolare questo processo, inserire nel boccale un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e uno di acqua, così da creare un composto omogeneo.

Si conserva in frigorifero per una settimana. Il burro di anacardi è ottimo per merenda o colazione, spalmato sul pane o come condimento per risotti o secondi piatti alternativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *