Effetto del limone sul colesterolo: ecco quello che bisogna sapere

La presenza della Vitamina C è un’ottima alleata contro il colesterolo, ecco quello che bisogna sapere sull’effetto del limone

Limoni (Pixabay)
Limoni (Pixabay)

Oltre ad essere coloratissimo e profumatissimo il limone ha molte caratteristiche interessanti. Il nome limone può indicare sia il frutto che la pianta. Alcuni studi genetici, dimostrerebbero che il limone ha origine dall’incrocio tra un cedro e l’arancio amaro. Coltivato in tutto il mondo, sembrerebbe che le sue origini però siano in Cina, venendo coltivato già nel 960-1279 d.C., nel nord della Birmania e nella regione indiana dell’Assam.

In Europa le prime coltivazioni arrivarono nella metà del XV secolo, a Genova. L’albero di limoni può raggiungere dai 3 ai 6 metri di altezza, con petali e germogli violetti e bianchi. La sua forma è ovale, appuntito ad una estremità e con una protuberanza dall’altra. Grazie alla sua buccia si possono ricavare oli essenziali che possono essere usati sia come profumazione che nel cibo.

All’interno del limone troviamo pochi grassi e poche calorie. Il suo basso livello glicemico e la presenza di Vitamina C, lo rende adatto per i diabetici e un ottimo alleato contro il colesterolo cattivo. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Potrebbe interessarti anche: La dieta a base di limone bollito: come perdere chili in poco tempo

L’effetto del limone sul colesterolo cattivo

Limoni tagliati (Pixabay)
Limoni tagliati (Pixabay)

Il limone è costituito per una buona parte da acqua, con un bassissimo indice glicemico. Questa caratteristica li rende adatti per la dieta di persone diabetiche. Aiuta anche, grazie alla Vitamina C e ai flavonoidi, a prevenire la arteriosclerosi.

Ma non solo. Infatti l’agrume contiene in grandi quantità potassio e Vitamina C, ma anche molti minerali come ferro, magnesio, calcio e fosforo. Molto importante anche la presenza del D-limonene e acido citrico che aiuta a prevenire i calcoli renali.

Potrebbe interessarti anche: L’acqua di cannella, limone e mele aiuta ad abbassare il colesterolo e glicemia

La presenza della Vitamina C, rende il limone un nemico del colesterolo cattivo, contrastando l’ossidazione di quest’ultimo nelle arterie. Sia il succo che la polpa possono aiutare nel nostro intento di contrastare il colesterolo cattivo, pericoloso per il nostro cuore.

Grazie all’agrume abbiamo un arma in più contro di lui, se riuscissimo ad innalzare il colesterolo buono, si ridurrebbe di conseguenza quello cattivo, avendo così i vasi sanguigni liberi impedendo che si chiudano delle arterie. Insomma, le caratteristiche nascoste del limone aiutano la nostra salute, utilizzarlo di più potrebbe solo che farci del bene!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *