Conservare frutta e verdura per mesi è possibile grazie a questi consigli

Spesso si comprano frutta e verdura in gran quantità e poi non si ha il tempo di consumarle: per evitare sprechi, è possibile conservarle per mesi, basta seguire questi consigli.

frutta verdura conservarle per mesi
Tavola imbandita con verdura e frutta fresche (Unsplash)

Spesso si comprano frutta e verdura in gran quantità e poi non si ha il tempo di consumarle: per evitare sprechi, è possibile conservarle per mesi, basta seguire questi consigli. Specialmente di questi tempi, ridurre gli sprechi dovrebbe essere una priorità. Poi se pensiamo al cibo e a tutto il lavoro che c’è dietro, la cosa fa proprio imbestialire. Spesso però non è colpa nostra, acquistiamo prodotti e poi, per mancanza di tempo e per svariati motivi, non riusciamo a mangiarli.

Soprattutto frutta e verdura vanno a male dopo pochi giorni, e consumare roba molliccia o ammuffita non è proprio il massimo. Tuttavia, anche se un frutto o una verdura non sono nelle condizioni migliori, le sue proprietà restano intatte. Ma come fare per evitare di gettarle nel cestino della spazzatura? Basta seguire piccole regole. Vediamo quali.

Potrebbe interessarti anche → Cosa raccogliere e cosa seminare nell’orto nel mese di aprile

Evitare gli sprechi di cibo: come conservare per mesi verdura e frutta

mantenere fresche frutta verdura
Frutta in cestino (Unsplash)

Per prima cosa, quando si va a fare spesa, meglio fare un programma alimentare, in moda da sapere cosa mangiare nel corso della settimana. In questo modo, si può acquistare la giusta quantità di cibo. Piccole quantità di frutta o di verdura, sicuramente riducono il rischio di spreco. Oppure, visto che lo consigliano tutti i medici e i nutrizionisti, si può incrementare il consumo di questi prodotti, magari a discapito di piatti meno sani.

Ma non sempre di possono programmare i pasti con largo anticipo, e allora occorre conservare questi prodotti freschi, con tutte le proprietà inalterate, e nelle migliori condizioni. Come fare? Tenendo frutta e verdura alle giuste temperature. Le mele, ad esempio, si possono conservare anche per tre o quattro mesi, in frigorifero, alla temperatura di 0°/1°.

Queste si mantengono bene, con tutte le proprietà, ma bisogna fare attenzione al loro rilascio di gas. Le mele, infatti, rilasciano etilene, sostanza che potrebbe arrecare danno agli altri frutti con cui entrano a contatto, facendoli deteriorare. Per questo motivo, sarebbe opportuno mettere le mele isolate, magari dentro un sacchetto di carta.

L’insalata può mantenersi fino a due mesi, basta tenerla in un sacchetto di plastica, ben chiuso. Non deve entrare aria, in modo tale che la verdura possa mantenere l’umidità necessaria al mantenimento. Le carote, invece, vengono attaccate da batteri, i quali si accumulano a causa dell’umidità e dell’acqua che ristagna. Perciò, è possibile conservarle per un paio di mesi, mettendole dentro dei sacchetti, avvolte in tovaglioli di carta. La carta assorbirà tutta l’umidità.

Potrebbe interessarti anche → Come eliminare i punti neri con questi rimedi naturali

L’aglio si deve conservare in un posto fresco, asciutto e buio, a una temperatura compresa tra 15° e 18°. In questo modo si conserverà per mesi. Stessa cosa le cipolle, anche se queste è meglio conservarle in frigo, a una temperatura compresa tra 1° e 10°, e isolate in un sacco di plastica. E le patate? Queste si possono conservare per quattro mesi a una temperatura di circa 4°, in un posto buio e asciutto. Seguendo questi piccoli suggerimenti, eviteremo di sprecare cibo, e anche di spendere inutilmente tanti soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *