Minestrone congelato, il giusto metodo di cottura e preparazione

Minestrone congelato, il giusto metodo di cottura e preparazione per farlo saporito: il procedimento solito è infatti errato

Preparazione minestrone
Minestrone (Pixabay)

La maniera solita in cui prepariamo il minestrone è sbagliata. Questo spiega il perché spesso, quando abbiamo a che fare col minestrone congelato, il sapore non è dei migliori e spesso non ci convince per nulla. Se anche voi siete in questa situazione, dovreste provare la soluzione e il metodo che ci proponiamo oggi.

Ti potrebbe interessare anche->Come avere sempre i cuscini puliti e profumati: ecco i consigli

Minestrone congelato, il giusto metodo di cottura

Trucchi minestrone
Verdura di stagione (Pixabay)

Il minestrone può piacere o meno, quel che sappiamo di per certo è che in realtà fa un gran bene. Quindi, anche per coloro che non impazziscono per il minestrone, dovranno di tanto in tanto rassegnarsi a mangiarlo. Tuttavia il sapore non brillante del minestrone potrebbe dover essere dovuto ad un errore di preparazione.

Ti potrebbe interessare anche->Come depurare l’organismo in modo naturale in primavera

La maggior parte di voi lo scongelerà in modo veloce, aprendo la busta e via, mettendolo nell’acqua. Così facendo è normale che il nostro preparato non sappia di niente: ci vuole qualche attenzione in più. Vediamo cosa fare.

Per prima cosa, è necessario scongelarlo prima. Solo così permetteremo un sapore più intenso: inoltre, altro grave errore sarebbe non aggiungere verdure fresche di stagione. Aggiungiamo corpo e sapore, con l’aggiunta di qualche verdura fresca: una cosa non è aver tempo di preparare un minestrone  fresco per intero, molto più semplicemente invece si prepara qualche verdura. Insomma, questo abbellirà di molto il nostro preparato.

Giochiamo anche con un altro fattore: le spezie.  Per antonomasia le spezie danno quel pizzico in più che ci serve. Scegliamo quella che meglio ci sembra sposare i nostri sapori. Altra cosa che può cambiare di molto gli equilibri del nostro minestrone è…l’acqua. Attenzione a non creare un composto che sia eccessivamente acquoso, perché questo oltre a rovinare il sapore, rovinerebbe anche la stessa consistenza. A chi piacerebbe mangiare un composto così liquido?

Ricordiamoci inoltre di aggiungere, per una marcia in più ulteriore, il sedano. Soffriggiamolo prima e poi aggiungiamolo agli ingredienti.

Insomma, così fatto, nessuno saprà dire di no al nostro minestrone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd