Come il caffè influisce sul fegato: tutti i dettagli degli esperti

Il caffè influisce sul fegato e questo è certo secondo gli espeeti. Vediamo come questa bevanda agisce e le conseguenze per la salute.

caffè salute
Tazza con chicchi di caffè (Pixabay)

Il caffè è la bevanda che si beve di più in assoluto. Le sue origini sono state individuate in Etiopia e pian piano si è diffuso in tutto il mondo. In Europa pare sia arrivato solamente nel Seicento, ma in pochissimo tempo ha conquistato tutti e il caffè italiano è un’eccellenza mondiale. Negli anni sono stati fatti molti studi sui suoi componenti anche se gli studiosi non sono riusciti a chiarire proprio tutto di questa bevanda.

In ogni caso, si sa che la caffeina presente nel caffè fa da stimolante. Quindi, corpo e mente saranno più attivi dopo averla assunta. I componenti del caffè, inoltre, hanno enormi benefici anche su altri aspetti della nostra salute. Pensate che riesce a prevenire diabete e malattie cardiache. Tutto questo, però, se assunto nelle giuste dosi. L’eccesso porta sempre a controindicazioni.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Salute del fegato: le abitudini da evitare che riguardano le bevande

Diversi studi si sono concentrati principalmente sul caffè nero e hanno individuato la sua capacità di fare bene al fegato. Questo è un aspetto molto importante. Vediamo qui di seguito tutti i dettagli.

Il caffè influenza la salute del fegato: ecco in che modo

fegato salute
Fegato (Pinterest, Dietdoctor.com)

Dunque, diciamo che mentre l’alcol ha effetti del tutto negativi sul fegato, anche bevuto in piccole quantità, il caffè, invece, può mantenere questo organo in salute. Parliamo sempre del caffè nero, il quale ha diversi benefici sul fegato, andiamo a scoprirli qui di seguito:

  • Gestisce i livelli di enzimi epatici: gli enzimi presenti nel fegato sono essenziali per produrre la bile, per eliminare le tossine, per assorbire le sostanze e per combattere le infezioni. Se gli enzimi sono presenti in quantità eccessive (come accade se si beve alcol) il fegato si ammala. Gli studi hanno dimostrato, invece, che il caffè riesce ad abbassare il livello di questi enzimi, mantenendo un giusto equilibrio;
  • Protegge dalla fibrosi epatica: questa condizione prevede tessuto cicatriziale accumulato nel fegato, ma gli studiosi hanno dichiarato con certezza che bere caffè e tè nero aiuta a mantenere il fegato meno rigido e quindi a prevenire la fibrosi;
  • Riduce il rischio di cirrosi: se la fibrosi continua a peggiorare si parla di cirrosi epatica dalla quale non si può più tornare indietro; il caffè ha un ruolo decisivo, dunque, per prevenire questa condizione e diminuire il rischio;
  • Riduce il rischio di cancro: bere regolarmente le giuste quantità di caffè nero può prevenire il tumore e il cancro al fegato, mentre, se la malattia è già presente, il caffè riesce a rallentarne la crescita.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Bere caffè protegge dal cancro al fegato: il recente studio

Come potete vedere il caffè può dare molti benefici al fegato e mantenerlo in salute. Questo è molto importante, ma naturalmente per le quantità ideali e per una dieta sana dovete sempre consultare un esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.