Assegno unico pagamenti, doppio accredito ad aprile: a chi spetta

Riguardo all’assegno unico pagamenti ed assegni relativi saranno raddoppiati per questo mese. Per quale motivo e chi ne potrà beneficiare.

Banconote in euro di vari tagli
Banconote in euro di vari tagli (Pixabay)

Assegno unico pagamenti, per il mese di aprile c’è un possibile doppio accredito. L’INPS non ha ancora fornito risposte certe ed anzi, deve risolvere una serie di situazioni tali da portare al sorgere di incertezze. Ma c’è la possibilità di un importo raddoppiato.

Per l’assegno unico pagamenti e riconoscimenti statali a titolo di supporto statale sono iniziati a marzo 2022 e continueranno fino al marzo del prossimo anno. Il provvedimento si è espanso finendo con l’incorporare altri bonus che sono di fatto spariti e che l’INPS ha erogato fino a tutto il 2021 ed a gennaio e febbraio scorsi.

L’ipotesi assegno unico pagamenti raddoppiati nasce dal fatto che ci sono persone che hanno presentato domanda per avere il sussidio entro il 28 febbraio 2022. Gli assegni previdenziali inoltrati nella seconda parte di marzo hanno riguardato loro. Ma non tutti hanno ricevuto l’aiuto economico relativo. C’è chi ha avuto tutto, chi ha avuto una somma parziale e chi invece nulla.

Assegno unico pagamenti, l’INPS ha fatto tardi

Banconote da cento euro con penna e calcolatrice
Banconote da cento euro con penna e calcolatrice (Pixabay)

E tutto ciò è avvenuto per via del fatto che l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sta ancora esaminando le domande ricevute, riscontrando tra l’altro una grossa quantità di richieste con ISEE compilato in maniera errata. Gli importi parziali poi hanno riguardato la copertura mensile per un solo figlio, pur avendo molte famiglie indicato la presenza di più figli a carico con età inferiore ai 21 anni.

I problemi sono comunque in via di risoluzione e la parte centrale di aprile 2022 dovrebbe vedere l’INPS far partire gli assegni per coprire quelli che saranno da considerare a quel punto degli arretrati non corrisposti a marzo. Ai quali aggiungere la consueta quota proprio di aprile, da cui il doppio pagamento.

E se non sarà fra due o tre settimane, gli arretrati di marzo arriveranno comunque in tempi relativamente brevi. Il tempo di fare si che l’Istituto faccia quadrato sulle domande ricevute.

Potrebbe interessarti anche: Detrazioni 730, come fare per ottenere il rimborso Irpef al 19%

Le date precise entro cui ricevere l’accredito

Soldi ed un salvadanaio
Soldi ed un salvadanaio (Pixabay)

Va ricordato che per l’assegno unico pagamenti ed accrediti non sono soggetti ad un calendario come nel caso delle pensioni, ad esempio. Dipende da quando è stata presentata la domanda.

Potrebbe interessarti anche: Pensione di reversibilità, in questi casi è cumulabile con altri sostegni INPS

Ad ogni modo, è possibile comunque individuare delle date significative nelle quali controllare l’Iban indicato all’INPS. I non percettori di Reddito di Cittadinanza riceveranno il proprio assegno previdenziale nei giorni 6 e 8 aprile 2022, con i primi accrediti inoltrati il 4.

Potrebbe interessarti anche: Sussidi Legge 104, 290 euro al mese per questo caso non noto a tutti

Questo per quanto riguarda il mese di marzo per coloro che non hanno ricevuto in precedenza l’accredito dell’assegno unico universale. Per tutti gli altri, per i pagamenti di questo mese ci sarà da aspettare tra il 15 ed il 21 aprile. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *