Segno sulle banconote? Se c’è questo potreste avere 2500 euro | FOTO

Soldi a palate, e tutto grazie ad un dettaglio. La presenza di un particolare segno sulle banconote ci potrebbe fruttare migliaia di euro.

Alcune banconote da 100, 200 e 500 euro
Alcune banconote da 100, 200 e 500 euro (Pixabay)

Cos’è quel segno sulle banconote che a volte è possibile notare su diversi tagli di euro? Attenzione perché si tratta di un qualcosa di non così frequente e che potrebbe fare si che il pezzo che avete tra le mani potrebbe essere in qualche modo di valore. Più di quanto sia indicato dal valore nominale sul biglietto stesso. Questo è uno dei simboli contraddistintivi di alcune banconote rare.

Altri elementi che possono fare si che ci siano delle banconote rare riguardano il numero seriale. Se ci sono delle sequenze alfanumeriche particolari, come ad esempio numeri tutti uguali e meglio ancora se si susseguono oppure se in qualche modo sono presenti degli errori rispetto a quella che è la matrice originale. Un possibile segno sulle banconote rare.

Seriali particolari e ricercati sono ad esempio i numeri in ordine come li cataloghiamo comunemente (1234 e così via) oppure in sequenza speculare (254313452) e non solo. Errori grafici ed altri difetti sono ancora un segno sulle banconote tale da attribuire loro lo status di rarità e di ricercatezza presso gli esperti ed i collezionisti.

Potrebbe interessarti anche: Collezionare banconote, controlla se hai queste 10 euro di gran valore

Segno sulle banconote, che fortuna se trovate questo qui

Scritta Specimen su una banconota da 50 euro
Scritta Specimen su una banconota da 50 euro (Foto eBay)

Un altro esempio da potere fare è quello che contraddistingue alcune banconote da 50 euro. All’interno del filo di sicurezza posto al centro è impressa la dicitura “100 euro” invece di quella corrispettiva (“50 euro”, appunto). A questi pezzi viene attribuito un valore di 350 euro in media.

Potrebbe interessarti anche: Addio alle banconote, è inevitabile: “Perché accadrà presto”

E poi ci sono le banconote cosiddette “specimen”, così chiamate perché riportano una scritta in diagonale che riporta proprio questa parola. La quale assume il significato di “banconota di prova”, riservata ai soli circuiti finanziari e non alla massa. Alcuni esemplari sono però finiti in circolazione, e siccome si tratta di un numero esiguo, ecco che hanno assunto un valore notevole legato al loro status di biglietti rari.

Potrebbe interessarti anche: Banconota da 5 Euro, se possiedi questo esemplare diventerai ricchissimo

Il valore delle stesse, in base al taglio, è così riportato per un singolo pezzo che dovesse riportare la dicitura “specimen”:

5 euro: tra i 750 e i 1500 €;

10 euro: tra i 750 e i 1500 €;

20 euro: tra i 1.200 e i 2.000 €;

50 euro: tra i 1.200 e i 2.000 €;

100 euro: tra i 1,500 e i 2.500 €;

200 euro: tra i 1,500 e i 2.500 €;

500 euro: tra i 1,500 e i 2.500 €;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *