Proteggere le piante dalle erbacce grazie a una tecnica efficace

In primavera bisogna combattere con le erbacce: queste sono davvero fastidiose, ma possiamo proteggere piante e terreni grazie a una tecnica efficace.

protezione piante erbacce
Prendersi cura di una pianta (Pixabay)

In primavera bisogna combattere con le erbacce: queste sono davvero fastidiose, ma possiamo proteggere piante e terreni grazie a una tecnica efficace. È il periodo in cui la natura si risveglia e prende vigore. Insieme a questa però si risvegliano anche i parassiti, tutti quegli animali che girano intorno alla vegetazione e la divorano. Ma oltre al problema degli insetti, c’è anche quello delle erbacce, che compromettono la crescita e la salute delle piante.

La malerba, così viene chiamata, inizia a cresce quando le temperature si alzano. In primavera cresce velocemente, invadendo ogni spazio. In estate, poi, diventa invasiva, proseguendo a crescere in abbondanza. Chi ha un giardino o un orto lo sa bene, l’erbaccia cresce ovunque e divora presto le aiuole e il prato. Come risolvere questo problema?

Potrebbe interessarti anche → Aloe vera, come risolvere il problema delle foglie secche: poche mosse vigile attesa

Problema di erbacce: risolverlo con una tecnica specifica

pacciamatura erbacce terreno
Foglia adagiata su pezzetti di legno (Pixabay)

L’erba invade gli spazi, cresce folta e in modo veloce, inoltre cresce molto in altezza. Come porre rimedio a questa situazione? Utilizzare diserbanti chimici non è la soluzione ideale. Questi sono inquinanti e possono provocare danni, sia alle nostre piante che a noi stessi o ai nostri animali domestici.

Solitamente si stendono teli appositi per monitorare la situazione, ma di certo è una bella faticaccia. Questo perché prima occorre pulire il terreno e poi stendere i teli. Ma c’è un altro metodo per velocizzare il lavoro e raggiungere comunque risultati davvero soddisfacenti. Quale? Semplice, è la pacciamatura, capace di tenere a bada la cresce di erba infestante. Bisogna soltanto scegliere il materiale adatto al nostro terreno.

Possiamo utilizzare diversi materiali, come foglie secche, corteccia, argilla espansa, pietre, paglia. Lo strato da creare per proteggere il terreno dalle erbacce deve essere spesso, circa 5 centimetri. Questo perché così si crea una speciale barriera contro le erbacce, ma anche contro i parassiti. Altri materiali per creare una buona pacciamatura per i nostri terreni? Oltre a quelli già citati, possiamo utilizzare anche:

  • Bucce di cacao
  • Sabbia
  • Tessuto di juta
  • Cartone
  • Erba falciata
  • Sassi di vario genere
  • Aghi di pino

Potrebbe interessarti anche → Mini eolico da terrazzo, prezzi e perché conviene: ti cambia la vita

La pacciamatura deve essere effettuata ogni anno, sia in estate che in inverno, per proteggere giardini e orti. Un buono strato di pacciamatura garantisce il mantenimento dell’umidità nel suolo, protegge il terreno dall’erosione e alleggerisce l’intensità delle piogge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *