Contributi INPS colf 2022, scade la prima data: come pagare

In merito alla situazione contributi INPS colf 2022 ci sono quattro appuntamenti quest’anno, con la prima già giunta. Le modalità per inoltrare i versamenti.

Raffigurazione di una casa con soldi sullo sfondo
Raffigurazione di una casa con soldi sullo sfondo (Pixabay)

Contributi INPS colf 2022, la scadenza è vicinissima per quanto riguarda i pagamenti. Le categorie coinvolte sono le colf, per l’appunto, come anche i badanti a vario titolo e le figure professionali inquadrabili da baby sitter. Il giorno ultimo in questione è l’11 aprile 2022 per quanto riguarda il primo trimestre.

Nel corso dell’anno i contributi INPS colf 2022 ci saranno ulteriori scadenze. Sono altre tre quelle previste:

  • 1°-10 luglio (2° trimestre);
  • 1°-10 ottobre (3° trimestre);
  • e 1°-10 gennaio (4 trimestre);

Naturalmente, se il giorno ultimo indicato dovesse coincidere con una domenica o con un festivo, il versamento avrà luogo alla prima data lavorativa immediatamente disponibile. È fondamentale attenersi ai riferimenti temporali testé riportati, per tutti i datori di lavoro domestici, allo scopo di non incorrere in sanzioni.

Potrebbe interessarti anche: Rimborso pedaggio autostradale, fino al 100% di cashback se paghi così

Contributi INPS colf 2022, come inoltrare i pagamenti

Una badante al lavoro
Una badante al lavoro (Foto ANSA)

Come fare per inoltrare i pagamenti? Mediante appositi bollettini inviati da parte dell’INPS, oppure online dal sito web ufficiale dell’Ente, oppure ancora con il sistema PagoPA o servendosi della app IO. In quest’ultimo caso è presente una nuova funzione concepita per ottemperare ai pagamenti per i contributi INPS colf 2022.

Potrebbe interessarti anche: Assegno di invalidità, ti spetta anche se hai questi dolori: come averlo

Tra l’altro la app IO torna utile per espletare anche altri tipi di versamenti o per ottenere delle informazioni importanti. Nello specifico si tratta di

  • pagamento per le pensioni e non;
  • avanzamento delle richieste gestite su INPS risponde o su Linea INPS;
  • comunicazioni tramite lettera consultabili anche nella Cassetta postale online;

Potrebbe interessarti anche: Bonus Bebè, la Corte Costituzionale corregge l’INPS: si allarga la platea

Per i percettori di sussidio della NASPI sarà possibile prendere visione di un video nel quale vengono illustrate le modalità per il calcolo e per ricavare durata e quantità dell’importo relativo. La app IO è liberamente fruibile su qualsiasi dispositivo con sistema operativo iOS od Android. Per l’accesso è richiesto fare ricorso al proprio SPID od alla Carta di Identità Elettronica (CIE).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *