Frittura di pesce: i suggerimenti per un risultato eccellente

Quando si prepara una frittura di pesce in cucina i pericoli e gli inconvenienti sono tanti, ma ecco alcuni suggerimenti per un ottimo risultato senza errori.

frittura di pesce
Frittura di pesce (Pexels)

La frittura di pesce è molto diffusa in tutti i mesi dell’anno. Infatti, è ideale da gustare in inverno, ma anche in estate sia a pranzo che a cena per un delizioso secondo piatto. I prodotti sono tanti da poter friggere, da accompagnare alle patate. Con un po’ di limone sono davvero la fine del mondo. Ma se fatti bene.

Infatti, il rischio di sbagliare con questo piatto è molto elevato. Non vi è mai capitato di trovare al ristorante oppure nella vostra preparazione casalinga troppo olio? Non vi è mai capitato che ci fosse troppo poca panatura o che risultasse tutto un po’ gommoso? Questi sono i rischi principali, ma con alcuni accorgimenti si arriverà senza fatica ad un risultato perfetto.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Frittura di pesce al forno? Ecco il metodo per farla

Vediamo qui di seguito alcuni suggerimenti per la frittura di pesce in modo da poter fare anche a casa un piatto buonissimo, saporito, perfetto, senza nessun errore.

Frittura di pesce: alcuni suggerimenti per un risultato eccellente

frittura
Pesce fritto (Pixabay)

Il procedimento da seguire per un ottimo risultato senza sbavature è questo:

  • Usare una padella grande: in modo da avere spazio sufficiente per una cottura omogenea;
  • Scegliere l’olio giusto: l’olio deve avere un punto di fumo elevato e per questo sono indicati l’olio di arachidi e l’olio di oliva (non extravergine);
  • L’olio deve raggiungere la giusta temperatura: se l’olio ha una temperatura troppo bassa le pietanze verranno piene di olio che non riuscirà ad essere assorbito, mentre se la temperatura è troppo alta si possono formare delle sostanze dannose per la salute. Bisogna prendere un termometro da cucina e fermarsi a 180°;
  • La quantità di olio deve essere abbondante: la frittura prevede l’immersione completa;
  • Asciugare il pesce prima di friggerlo: il pesce non deve essere ancora surgelato e deve essere asciutto prima di friggerlo;
  • Non coprire la frittura appena fatta: l’umidità può rendere il tutto molliccio, al massimo dovete usare un foglia di alluminio ma bucherellato per far passare il vapore;
  • Il sale va aggiunto alla fine: mai salare prima di friggere, il sale va aggiunto alla fine, prima di gustare il piatto.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Olio della frittura: perché non buttarlo e come riutilizzarlo

Se riuscirete a seguire questi semplici passaggi vedrete che il risultato che otterrete sarà davvero perfetto. Conquisterete i vostri ospiti che chiederanno sicuramente di poter tornare per gustare le vostre preparazioni ancora una volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *