Diete restrittive: attenzione agli effetti negativi sulla salute

Le diete restrittive, regimi alimentari per perdere molti chili in poco tempo che eliminano alcuni alimenti, hanno degli effetti negativi sulla salute.

diete restrittive
Dimagrire (Pixabay)

Si parla di diete restrittive quando il regime alimentare prevede la privazione di alcuni alimenti per poter perdere tanti chili in poco tempo. Sono diete veloci che moltissime persone fanno per rimettersi in forma, specialmente prima di un evento importante oppure prima dell’estate. Ma gli esperti di nutrizione sono contrari a questi metodi.

Una dieta veloce e restrittiva toglie all’organismo del tutto una sostanza della quale ha bisogno. Infatti, l’organismo ha bisogno di vare molte vitamine, molti sali minerali, così come il giusto apporto di carboidrati, di proteine e anche di grassi e zuccheri. Le percentuali devono essere ben bilanciate ma non si deve rinunciare totalmente a qualcosa.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Lorella Cuccarini e le diete sbagliate: come restare in forma senza commettere errori

La privazione di alcuni alimenti può portare a effetti negativi sulla salute. E non sono pochi. Vediamo, quindi, qui di seguito che cosa succede al corpo se si decide di intraprendere quel tipo di percorso.

Diete restrittive: gli effetti negativi sulla salute

come dimagrire velocemente
Dieta (Pixabay)

Se da una parte una dieta restrittiva può far perdere tanti chili in poco tempo, dall’altra ci sono effetti molto negativi sulla salute. Gli esperti mettono in guardia, in particolare, da questi:

  • alterazione ormonale: ridurre drasticamente i grassi può creare squilibrio e far saltare anche il ciclo mestruale nelle donne;
  • stitichezza: si corre il rischio di avere feci dure e di non riuscire ad andare bene in bagno, oltre ad andarci molto poco nel corso di una settimana;
  • perdita di massa muscolare: per la mancanza di proteine;
  • ipotiroidismo: la tiroide potrebbe non funzionare bene creando una reazione a catena in altre funzioni dell’organismo;
  • effetto rimbalzo: quando la dieta veloce finisce il peso viene recuperato il pochissimo tempo;
  • difficoltà di prestazione fisica e mentale: corpo e cervello devono essere nutriti nel modo corretto per funzionare al meglio;
  • ansia, apatia, depressione: si può sviluppare un malsano rapporto con il cibo, soffrire di frustrazione, di attacchi di ansia e andare in depressione, tanto da isolarsi dal resto del mondo.

È naturale che alcune sostanze devono essere ridotte per una dieta dimagrante, ma l’eccesso non porta mai a nulla di buono. Gli esperti consigliano di non fare mai di testa propria, di rivolgersi ad un nutrizionista per una dieta sana ed equilibrata.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> La dieta di Einstein per mantenere in forma il cervello

Per dimagrire nel modo giusto per non avere problemi di salute bisogna fare piccole modifiche ogni giorno e un po’ di movimento. Con il tempo, con l’impegno e con la pazienza, i chili se ne andranno, migliorerà l’aspetto e anche la salute di tutto l’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *