5 idee per utilizzare la farina d’avena e aiutare il cuore

La farina d’avena è un ottimo alimento da assumere se si vuole mantenere il cuore in salute: ecco quindi 5 idee per mangiarla in modo super nutriente.

farina d'avena cuore
Farina d’avena idee (Unsplash)

La gente ama la farina d’avena e per una buona ragione! Non è solo deliziosa, ma si è scoperto che aiuta a regolare la digestione, a migliorare la salute dell’intestino, a gestire il peso e persino a migliorare la salute del cuore. Anche se essa è già un’ottima scelta per la colazione e per un cuore sano, i nutrizionisti hanno voluto renderla ancora più sana.

La farina d’avena fornisce fibra solubile, che può aiutare ad abbassare il colesterolo se consumata regolarmente, ma ci sono molti modi per aumentare il suo valore salutare sul cuore con gli abbinamenti giusti. I dietologi si sono espressi a riguardo e hanno stilato una lista di 5 consigli su come abbinarla al meglio.

Ti potrebbe interessare anche >>> Panini all’avena in padella, leggeri e buonissimi: pronti in pochissimo tempo

Cinque idee per abbinare la farina d’avena e ridurre il colesterolo

I dietologi hanno confermato che la farina d’avena insieme ad altri alimenti aiuta a mantenere in salute il cuore. Di seguito ci sono cinque suggerimenti su come abbinarla nel miglior modo possibile.

salute del cuore cosa mangiare
Bacche (Unsplash)

1. Bacche

Uno dei migliori ingredienti salutari per il cuore che si possono aggiungere alla farina d’avena sono le bacche come: fragole, mirtilli o lamponi. Le bacche sono ricche di fibre solubili che possono aiutare il cuore a contribuire ad abbassare il colesterolo cattivo. Sono anche ricche di antiossidanti, i quali aiutano a tamponare i radicali liberi (o i cattivi) che possono causare danni alle cellule del corpo.

2. Croccantezza

Raggiungere la quantità di grassi sani nella dieta su base giornaliera può essere un ottimo modo per prendersi cura del cuore, e se si scelgono gli ingredienti giusti. Alla farina d’avena aggiungere noci e semi. Essi sono pieni di grassi monoinsaturi e polinsaturi, che hanno benefici protettivi sul cuore e da sempre è un trucco speciale delle nonne. I grassi polinsaturi, che si trovano specificamente nelle noci e nei semi come la zucca, la chia, il lino e la canapa, aiutano a contrastare le molecole che contribuiscono all’infiammazione. Aggiungere noci e semi alla farina d’avena aggiunge croccantezza, maggiore sazietà, così come grassi sani e fibre.

3. Trasforma la farina in bocconcini energetici.

Molte persone pensano alla farina in questione solo come cereale da mangiare la mattina, ma è possibile mescolare le cose e assumerla trasformandola in bocconcini energetici. Con l’avena come base, aggiungere il burro di noci preferito, miele, proteine o collagene in polvere, poi alcuni degli ingredienti preferiti come noci, semi, frutta secca, cocco e persino scaglie di cioccolato fondente. L’aggiunta di ingredienti salutari per il cuore come questi può rendere il momento dello spuntino una vittoria per la salute del tuo cuore.

Ti potrebbe interessare anche >>> Limone e avena: un aiuto per perdere peso

4. Uovo

Non si abbina sono con ingredienti dolci, un abbinamento salato che si sposa bene con la farina d’avena è l’uovo. Le uova sono raccomandate per gli adulti sani in un piano alimentare sano per il cuore secondo l’American Heart Association. Inoltre, le uova contengono molte vitamine e minerali e sono anche una proteina completa. Sono anche molto versatili, possono essere strapazzate, bollite, in camicia o fritte e aggiunte sopra la farina d’avena salata.

5. Cambiare la base liquida.

Questo può sembrare un po’ strano all’inizio, ma aggiungere un po’ di succo d’arancia naturale alla farina d’avena può aiutare la salute del cuore. Invece di usare solo l’acqua, un mix 50/50 di acqua e succo d’arancia al 100% darà all’avena un soddisfacente sapore dolce senza zuccheri aggiunti. Inoltre, l’aggiunta unica darà al piatto molti nutrienti che supportano la salute del cuore, come il potassio e la vitamina C. Il consumo di succo d’arancia è stato anche collegato a risultati come la riduzione dei livelli di colesterolo LDL e gli effetti anti-infiammatori, che sono entrambi fattori che possono sostenere la salute del cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *