Una distesa viola da coltivare in casa: aubretia, pianta bella e profumata

C’è una pianta molto bella e profumata, ideale da coltivare in casa per colorare giardini e muri: ricopri casa con una distesa viola: l’aubretia.

Aubretia Aubrezia coltivazione
Aubrezia o Aubretia in giardino (Pixabay)

C’è una pianta molto bella e profumata, ideale da coltivare in casa per colorare giardini e muri: ricopri casa con una distesa viola: l’aubretia. Si chiama aubretia, chiamata anche aubrezia, e ha origini europee. Questa pianta appartiene alla famiglia delle Brassicaceae, in Italia se ne trovano decine di varietà, tutte bellissime. Si utilizza soprattutto per scopi ornamentali, per abbellire aiuole, giardini e terrazzi, e per coprire muretti con una fioritura molto fitta.

I suoi fiori crescono a cespugli, sembrano dei tappeti viola che decorano ogni angolo della casa. Coltivarla è alquanto semplice, basta tener presente alcune accortezze. L’aubretia è una pianta molto resistente, sia alle malattie che all’attacco dei parassiti. Le sue dimensioni sono ristrette, infatti non supera i 15 centimetri di altezza, ma si espande lateralmente, più che in altezza, e inoltre emana un gradevolissimo profumo. Come coltivarla?

Potrebbe interessarti anche → Camelia, fiori appena sbocciati ma già secchi: le cause

Coltivare l’aubretia, o aubrezia, per abbellire casa

aubrezia fioritura
Aubretia, cespuglio viola (Pixabay)

Il nome della pianta deriva dallo scopritore francese Claude Aubret, naturalista e scrittore di numerosi saggi sulle piante e sugli animali. Le foglie di questa pianta sono molto particolari, piccole, dalla forma tonda, verdi ma con sfumature gialle e grigie. Sono leggermente vischiose, grazie a dei peletti che sporgono sulla parte superiore della foglia. L’aubretia fiorisce abbondantemente, in base alla varietà troviamo diversi colori, ma la più diffusa è quella viola. Tra le colorazioni troviamo petali rosa, blu, bianchi, lilla. Fiorisce in primavera e per tutta l’estate.

Coltivarla è semplice, basta piantarla in un terreno calcareo, roccioso e ben drenato. Si deve innaffiare regolarmente, specialmente durante l’estate, per prevenire la siccità che la potrebbe uccidere. Attenzione, però, non bisogna mai lasciare ristagnare l’acqua, perché questa potrebbe seccare le radici. Per rendere l’aubrezia resistente e protetta dall’attacco dei parassiti, sarebbe opportuno utilizzare un fungicida a base di zolfo. Afidi e cocciniglie vanno matti per questa pianta, attirati dal profumo, e quindi sono pronti per attaccarla e infestarla.

Se si decide di coltivarla, bisogna seminare tra febbraio e luglio, garantendo così una fioritura eccezionale nei mesi caldi. E per quanto riguarda l’esposizione? La pianta predilige aree soleggiate, ma non sopporta i raggi del sole diretti, specie nelle ore calde dell’estate. Durante l’estate, meglio fare ombra con tende o ombrelloni. Il consiglio è quello di coltivarla in angoli protetti, magari sotto dei muretti, accanto ad alberi o rocce. In questo modo si assicura un po’ di ombra.

Potrebbe interessarti anche → Orchidea: il trucco segreto degli esperti per le foglie e per la fioritura

Potare i rametti secchi è un ottimo metodo per prolungarne la fioritura. Durante l’inverno, a causa del gelo, la pianta perde la sua chioma colorata. Il cuscino viola perde i petali, pronto al letargo vegetativo. In primavera però è pronta a rinascere, forte e vigorosa. Una pianta bellissima per decorare il proprio spazio verde. La cura è semplice e la fioritura rigogliosa è garantita. E allora, che aspettate a trasformare il giardino o il terrazzo in una distesa viola?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *