La leggenda buddhista da tenere in mente quando le cose vanno male

La leggenda buddhista da tenere in mente quando le cose vanno male: ripensa a questo quando tutto ti sembrerà storto e sbagliato

Favola buddhista
Monaco in preghiera (Pixabay)
Mito buddhista
buddha dettaglio (Pixabay)

Dal buddhismo viene una storia interessantissima che ci insegna una virtù che può tirarci fuori dalle situazioni più nere: la pazienza.

Ti potrebbe interessare anche->Il ricostituente naturale da mangiare a colazione: maggiore energia e concentrazione

La leggenda buddhista che ti aiuterà nei momenti difficili

A tutti, prima o poi, capitano periodi nerissimi in cui ci sembra che tutto quel che può andare male, ci vada. E’ in questi periodi che una parte di noi, probabilmente quella più fragile ed emotiva, grida e si dispera, minaccia di lasciar tutto che crolli, perdere i progressi compiuti fino a quel momento. Questo è tipicamente umano, e non dovresti per questo sentirti colpevole.

Ti potrebbe interessare anche->Convivere con la sindrome di Cassandra: cos’è e come superare il disturbo psicologico

E tuttavia oggi vogliamo darvi una mano. Citeremo infatti una bella storia che spesso si ritrova nell’ambito meditativo che risale all’ambiente buddhista. Il protagonista di questa favola è infatti il Buddha. Si narra che il Buddha, riposandosi in un villaggio dopo un lungo percorso, provasse di colpo una forte sete, mandasse uno dei suoi ad attingere l’acqua da un lago poco distante. Questi, essendosi recato dove il Buddha gli indicava, trovò che l’acqua era torbida, col fango in sospensione. Era chiaro che dell’acqua del genere non poteva essere bevuta. Allora tornò dall’amico e riferì. Poco dopo, però, il Buddha chiese di nuovo la stessa cosa e la scena si ripeté praticamente uguale. Per una terza volta, ancora assetato, il Buddha chiese allo stesso uomo di prendere dell’acqua al lago. Quando vi si recò, trovò che l’acqua si era fatta limpida e il fango si era depositato. Tornato indietro, il Buddha pronunciò l’insegnamento che dovremmo ricordare.

Nelle situazioni di difficoltà, quando le cose si fanno appunto torbide e complesse, lasciamoci il lusso di aspettare che le cose si plachino seguendo il loro corso. Con pazienza, attendiamo di poter avere la lucidità mentale di affrontare di nuovo quel che la vita ci presenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *