Perché non bisogna utilizzare utensili in metallo sulle padelle antiaderenti

Ogni padella o pentola composta da un determinato materiale ha una sua caratteristica. Oggi vedremo perché non bisogna utilizzare utensili di metallo nelle padelle antiaderenti.

Paletta nella padella
Padella antiaderente (Pexels)

Oggigiorno vi è una vasta gamma di pentole, padelle e utensili da cucina da poter scegliere di diverso materiale. Tuttavia quello più utilizzato è l’antiaderente. Ciò perché le pentole antiaderenti non solo sono più facili da utilizzare ma anche da pulire.

Tuttavia come per ogni altra padella costituita da altro materiale, per garantire un uso ottimale e una durata del prodotto è opportuno prendersene cura. Nel seguente articolo vi diremo perché non bisogna utilizzare utensili di metallo nella padella antiaderente.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Padella antiaderente: attenzione a cucinare questo particolare alimento

Padella antiaderente: perché non bisogna utilizzare gli utensili di metallo al suo interno

Chiunque ai giorni d’oggi ha in casa almeno una padella antiaderente. Il rivestimento di quest’ultima è molto utile per girare la carne, le frittate ed inoltre è perfetto per cuocere alimenti che potrebbero attaccarsi nelle padelle. Tuttavia per far sì che le padelle antiaderenti possano funzionare sempre nel modo giusto, è opportuno fare attenzione a determinate cose, come non utilizzare utensili di metallo al suo interno. Perché?

Risotto in padella (Pixabay)

Le padelle antiaderenti sono antiaderenti in quanto sono rivestite da teflon, il quale garantisce la superficie non reattiva e priva di attrito, in poche parole assicura che il cibo non si attacca alla padella.

Qualsiasi utensile di metallo, come per esempio forchette, spatole, fruste o coltelli presentano bordi taglienti che possono graffiare il fondo della padella antiaderente.

Quindi alcuni pezzi del rivestimento della padella possono facilmente entrare a contatto con il cibo che stiamo cucinando. Inoltre con il passare del tempo il rivestimento della padella viene distrutto e non garantisce più la capacità di impedire al cibo di attaccarsi alla pentola.

Per questo motivo è consigliato l’utilizzo di utensili in plastica, legno o silicone per evitare il distaccamento del rivestimento della padella. Inoltre è consigliato anche buttare la padella o pentola graffiata e sostituirla con una nuova.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Le migliori padelle antiaderenti del 2022: pietra, ceramica e Teflon, quale scegliere

Un altro accorgimento per chi utilizza padelle antiaderenti è evitare il lavaggio nella lavastoviglie e lavare a mano le padelle con una spugna morbida. Seguendo questi consigli le vostre padelle antiaderenti potrebbero durare anche 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *