Dalia: come curarla dopo averla acquistata al supermercato

Non avete potuto resistere a quella bella dalia vista al supermercato e avete deciso di portarla a casa con voi, ecco come curarla.

dalia
Dalia bianca (Pixabay)

La dalia è una pianta erbacea perenne con grandi radici tuberose. Il tubero è commestibile anche se dal sapore acre. Appartiene alla famiglia delle Asteraceae ed è originaria del Messico. Ad oggi è diffusa ovunque e il suo aspetto la rende molto apprezzata e ricercata. Infatti, presenta delle grandi foglie dentate e dei fiori formati da piccoli petali dalle molte sfumature. Possiamo trovarne viola, bianche, rosse, gialle.

In primavera, soprattutto, quando fioriscono, c’è tanta offerta di questa pianta e c’è anche in quei reparti green del supermercato. Così, può capitare che siate andati a fare la spesa e vi siate imbattuti proprio in questa piantina. Non avete resistito e l’avete portata a casa con voi? Ottimo, se avrete le giuste attenzioni non avrà problemi a vivere anche in quell’ambiente.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Tulipani e piante bulbose: il concime naturale a costo zero

Come ogni piantina, però, dopo un lungo viaggio, dopo il cambio di ambiente e di temperatura, è molto importante riservarle qualche attenzione specifica in modo da renderla forte e farla crescere nel modo corretto. Ecco come curarla.

Dalia: come curarla appena acquistata

dalia
Dalia rosa (Pixabay)

Vediamo, quindi, alcuni consigli su come curarla al meglio quando è appena arrivata nella vostra casa e le serve un po’ di tempo per adattarsi:

  • Cambiare il vaso: quando la portate a casa dovete togliere la carta trasparente che sicuramente la avvolge e cambiare subito il vaso. Spesso non è adeguato, è piccolo e di plastica per adattarsi al supermercato. Serve un vaso più grande, magari in terracotta o ceramica;
  • Concimare: è giusto cambiare il terriccio e poi dare una bella quantità di sostanze nutrienti in modo che possa farne il pieno, di solito si usa il potassio e il fosforo, ci sono prodotti specifici nei negozi specializzati, oppure potete usare all’inizio un po’ di buccia di banana;
  • Esposizione: la pianta che avete portato a casa si è sicuramente abituata ai luoghi chiusi con luce artificiale. Per questo motivo è importante tenerla per una settimana o due alla luce, ma indiretta. Poi pian piano, quando si è abituata, allora si può anche esporre all’esterno;
  • Temperatura: i primi tempi fate attenzione a evitare gli sbalzi di temperatura. Alla notte fa ancora freddo, quindi ricordatevi di portarla in casa con voi;
  • Innaffiatura: appena portata a casa datele molta acqua, ne avrà bisogno, magari anche con la tecnica dell’immersione. Poi ricordatevi di innaffiarla regolarmente e frequentemente.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Geranio, stelo bucato: cosa sta succedendo e come risolvere il problema

Se avrete queste piccole attenzioni, vedrete che la vostra pianta di dalia si abituerà in poco tempo al nuovo ambiente e crescerà forte e sana donandovi dei fiori colorati e bellissimi e un’atmosfera unica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *