Cancro: uno studio lo collega ad un rischio ridotto di malattia di Alzheimer

Una nuova ricerca ha evidenziato che i pazienti che sono affetti da cancro hanno una minor possibilità di avere l’Alzheimer. Ecco tutti i dettagli.

cancro previene anzheimer
Alzheimer (AdobeStock)

Negli ultimi anni, gli scienziati di tutto il mondo hanno riscontrato una tendenza inaspettata: il rischio di sviluppare il cancro sembra avere una relazione inversa con il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer. La nuova ricerca è stata pubblicata all’inizio di quest’anno su Brain. Essa ha verificato se i soggetti dello studio fossero realmente deceduti a causa dell’Alzheimer.

I dati hanno mostrato che i partecipanti con il cancro, avevano meno segni di Alzheimer nel loro cervello e sintomi neurodegenerativi ridotti. Gli autori principali dello studio sono Erin Abner, un epidemiologo e ricercatore dell’invecchiamento dell’Università del Kentucky e il suo team. Loro sono stati in grado di offrire il quadro più chiaro ancora di un meccanismo molecolare che sembra collegare le due malattie.

Ti potrebbe interessare anche >>> Alzheimer: 5 domande da fare al medico se si hanno casi in famiglia

Il cancro riduce l’insorgenza del morbo di Alzheimer: lo studio

malattie neurodegenerative
Cervello (Unsplash)

Lo studio pubblicato su Brain ha monitorato i volontari attraverso l’Alzheimer’s Disease Research Center dell’Università del Kentucky. Essa segue le persone per tutta la vita (spesso per decenni) e permette ai loro sintomi e patologie di essere direttamente collegati ai dati biologici dalle loro autopsie dopo il decesso. I dati raccolti sono stati confrontati con le registrazioni dei membri della coorte dal registro del cancro dell’Università del Kentucky. I partecipanti sono stati inclusi nell’analisi indipendentemente dallo stadio o dallo stato di trattamento del loro cancro, anche se i ricercatori hanno ripetuto l’analisi solo tra coloro che erano di base guariti dal cancro.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cancro e alimentazione: un elemento in particolare potrebbe favorirlo

Il team ha fatto l’autopsia al cervello dei soggetti per cercare biomarcatori associati al morbo di Alzheimer. Hanno notato che era presente un noto fattore di rischio genetico per la condizione neurodegenerativa. L’analisi ha quindi rivelato meno patologia di Alzheimer nelle persone che avevano il cancro. Tuttavia è anche emerso che un associazione inversa non è possibile e che l’Alzheimer non è associata ad un minor rischio di cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *