Come far fiorire velocemente le orchidee, per una esplosione di petali

I consigli su come far fiorire velocemente le orchidee e trattare in maniera adeguata uno dei fiori più belli che esistano in natura.

Delle orchidee magnificamente fiorite
Delle orchidee magnificamente fiorite (Pixabay)

Come far fiorire velocemente le orchidee, esiste un metodo da potere mettere in atto per potere esporre in casa e su balconi, terrazzi e davanzali quelli che sono tra i fiori più belli ed eleganti in assoluto. Questa bella piantina si trova ormai in tutto il mondo, sia a livello di coltivazione nei vivai che in natura.

La forma dell’orchidea è assolutamente caratteristica, con quelle sue sembianze della corolla che ricordano molto spesso una farfalla. Sapere come far fiorire velocemente le orchidee è veramente utile per abbellire qualsiasi luogo. Vediamo in che modo possiamo procedere in tal senso, con una serie di facili indicazioni da seguire.

Intanto è sempre bene ricordare che qualsiasi pianta va tenuta in ogni caso lontana da termosifoni, stufe, camini. Altrimenti rischiamo di farla morire in tempi anche molto brevi. Inoltre c’è una temperatura consigliata per garantire salubrità a fiori, piante e simili, e che è compresa fra i 2 ed i 20°. Ovvero la temperatura consueta delle nostre abitazioni.

Potrebbe interessarti anche: Geranio, fiori assenti: come stimolarne la crescita

Come far fiorire velocemente le orchidee, come capire se l’orchidea ha bisogno di acqua

Orchidee dall'aspetto meraviglioso
Orchidee dall’aspetto meraviglioso (Pixabay)

Su come far fiorire velocemente le orchidee bisogna tenere in considerazione anche altri aspetti da non sottovalutare. Per esempio la tipologia di vaso, che non deve mai essere troppo grande o troppo piccolo. Un utile accorgimento poi consiste nell’avvalersi di uno di grandi dimensioni con poi un altro più piccolo al suo interno da tenere colmo d’acqua per garantire una costante umidità alle radici.

Particolare cura per garantire una crescita il più rapida ed efficace possibile la richiede la concimazione, da effettuare ogni due settimane a partire dal momento della crescita. Poi, come ogni pianta, anche le orchidee vanno reinvasate. Questa cosa va compiuta con grande delicatezza, essendo questi fiori assai delicati.

Potrebbe interessarti anche: Camelia, fiori appena sbocciati ma già secchi: le cause

E come vanno innaffiate le orchidee? Meglio se non direttamente ma per via indiretta, mettendo dell’acqua alla base del vaso, nel suo supporto drenante. Oppure, se i fiori si trovano in un vaso, possiamo immergere quest’ultimo per metà all’interno di un recipiente più grosso con il giusto quantitativo di acqua. Una notte così basterà a dare alla pianta quanto le occorre per essere bella pimpante.

Potrebbe interessarti anche: Lavanda: quando piantarla per una fioritura meravigliosa

Volendo è possibile anche diluire in acqua alcune sostanze fortificanti, come vali sali minerali consigliati e che si possono trovare dal fioraio od anche al supermercato. Ma senza esagerare: in questo caso la quantità giusta è di due volte al mese. Le orchidee infine andrebbero innaffiate ogni quattro giorni, al mattino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *