Una dieta con poco sale per il tuo benessere quotidiano

Puoi alimentarti in diversi modi ma una dieta che prevede poco sale sarà sempre un’ottima soluzione per il tuo organismo. Vediamo insieme perché.

alimentazione povera sale
Una donna che rifiuta il sale (Adobe Stock)

Esistono diete con maggiori sostanze nutritive, diete povere di grassi, diete con poco sale, ecc. Qualunque sia il tuo obiettivo e la tua esigenza personale, di sicuro una dieta con poco sale è sempre la soluzione migliore.

Sicuramente il sale può influire sul risultato di ciò che mangiamo, poiché è in grado di amplificarne il gusto e quindi di migliorare il sapore dei cibi. Però allo stesso tempo troppo sale può fare male.

Ad esempio, può far aumentare la pressione sanguigna, con tutti i rischi che tale condizione può comportare. Ma anche accrescere il rischio di osteoporosi oppure può comportare la ritenzione dei liquidi e danneggiare i reni. Ecco perché dovresti seguire questa dieta con poco sale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Dieta nordica: abbassa il colesterolo e gli zuccheri nel sangue

Una dieta con poco sale è la scelta migliore

cibi sani
Dieta povera di sale (Pixabay)

Partiamo dal presupposto che, secondo l’Istituto Superiore della Sanità (ISS), per stare bene ognuno di noi dovrebbe consumare al massimo 5 g di sale al giorno, tenendo in considerazione sia quello già presente negli alimenti sia quello aggiunto. Purtroppo, in molti casi quello già presente nei cibi preparati si ritrova in quantità elevata. Basti pensare che circa la metà del sale che assimiliamo ogni giorno proviene proprio da questi alimenti. Ecco perché una dieta senza sale rappresenta un vero e proprio toccasana per l’organismo. Ma quali alimenti prediligere?

Tenendo in considerazione il fatto che il sale non può essere eliminato del tutto, sicuramente si possono compiere alcune scelte e mettere in atto gli accorgimenti utili per ridurre la quantità di sale. L’ISS ha fornito alcuni consigli in merito, come ad esempio scegliere cibi freschi, prediligere il pane senza sale, eliminare la saliera dalla tavola per evitare qualsiasi tentazione oppure limitare al minimo il consumo di affettati e salumi. Andando però più nel concreto, i cibi che puoi mettere sotto i denti possono essere le patate, i cereali, ma anche alcuni latticini come ricotta, yogurt magro e formaggi non stagionati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> La dieta della mela: come perdere 3 chili in 5 giorni

Se invece andiamo a considerare la frutta, tutta la frutta secca è senza sale, così come tutta la frutta fresca. In realtà tutti i cibi freschi sono privi di sale. Ecco perché dovresti evitare di consumare cibi già pronti e fare bene attenzione all’elenco degli ingredienti presenti sull’etichetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *