Non mangiare più glutine: cosa accade se non si è celiaci?

In molti eliminano il glutine senza però essere celiaci. Fa bene al corpo? O ci sono conseguenze indesiderate? Ecco le risposte

Gluten Free (Pexels)
Gluten Free (Pexels)

Ormai sempre più spesso capita di trovare prodotti gluten free e molte persone decidono di eliminare il glutine dalla propria vita, senza soffrire di una vera e propria patologia. Senza pensarci troppo su, o chiedere consiglio ad uno specialista, intraprendo questa strada.

Frutto di un pensiero ben ponderato o solo per seguire una moda, la realtà è che su tutte le persone che credono di essere intolleranti, solamente il 16% effettivamente lo è, scoprendolo grazie a test medici. Indipendentemente però, dalla conferma o meno, si decide di seguire una determinata dieta. Ma cosa accade al nostro corpo se eliminiamo il glutine senza essere celiaci?

Potrebbe interessarti anche: Intolleranza al glutine: alcuni sintomi inconfondibili

Eliminando il glutine senza essere celiaci, cosa accade al nostro corpo?

I semi di quinoa sono un eccellente nutriente, ricco di sali minerali e di vitamine
I semi di quinoa sono un eccellente nutriente, ricco di sali minerali e di vitamine (foto da Pixabay)

Il Medical Journal of Australia ha pubblicato uno studio, secondo il quale, oltre che far spendere più soldi, sarebbe anche dannoso per la salute eliminare il glutine senza essere celiaci. I prodotti gluten free, sono poveri di micronutrienti e proteine. Perciò chi segue una dieta senza glutine potrebbe avere carenza delle vitamine del gruppo B.

Inoltre, per sopperire alla carenza di sapore e consistenza rispetto alla pasta e al pane normale, i prodotti gluten free sono più ricchi, ad esempio. di olio o sale. Questo comporta il rischio di diabete ed obesità.

Potrebbe interessarti anche: Dolore allo stomaco dopo i pasti? Potresti avere queste intolleranze

Lo studio riporta anche che ci siano fattori di rischio cardiovascolare, appunto come l’obesità o i livelli di colesterolo. In pratica prendere la decisone di eliminare il glutine, senza consultare prima un esperto, è una pessima idea.

C’è però da specificare che lo studio sia stato fatto su i prodotti senza glutine industriali. Nel caso in cui si voglia provare, ma in modo sano e meno pericoloso, si potrebbero scegliere cereali come il grano saraceno, la quinoa o il miglio. Questi sono naturalmente senza glutine e non si incomberebbe nei rischi prima elencati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *