Differenze tra cancro e tumore, non sono la stessa cosa

Quali sono le differenze tra cancro e tumore? Fin troppo spesso i due termini vengono sovrapposti ma in realtà si tratta di due condizioni distinte.

Una donna si sottopone a screening clinico
Una donna si sottopone a screening clinico (Pixabay)

Differenze tra cancro e tumore, sapete quali sono? Fonti mediche certificate specificano come non si tratti della stessa cosa. Eppure in molte circostanze le due cose finiscono con l’essere equiparate ed i due termini vengono impiegati in qualità di sinonimi.

Invece sussistono delle differenze tra cancro e tumore, che a conti fatti rappresentano due stadi diversi e distinti della riproduzione delle cellule tramite le quali un brutto male si diffonde nel corpo umano.

A specificare quelle che sono le differenze tra cancro e tumore ci pensa l’AIRC, ovvero la Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. La stessa parla di tumore quando si ha un aumento fuori scala e non nella norma di produzione delle cellule. Questa cosa può avere luogo in una parte circoscritta del corpo oppure può diffondersi dappertutto e dare luogo a metastasi.

Differenze tra cancro e tumore

Un controllo medico in corso
Un controllo medico in corso (Pixabay)

Il tumore è la fase in cui ha origine la variazione nociva del DNA contenuto nelle cellule della persona malata. Il cancro è invece una fase più avanzata della malattia, uno stadio che si manifesta dopo e del quale la metastasi può essere un ulteriore sviluppo nefasto.

In brevissimo poi il tumore è un moltiplicarsi fuori controllo delle cellule. Da qui poi possono avere origine diversi tipi di tumore e poi di cancro. Quando una brutta malattia non viene individuata in tempo, per mancanza di prevenzione magari, la cosa può colpire facilmente il sistema linfatico ed il sangue e può diffondersi ed accrescersi tramite quest’ultimi.

Ci sono tre tipi di tumore:

  • benigno;
  • maligno;
  • precanceroso;

Potrebbe interessarti anche: Quante probabilità ci sono di avere un tumore? Le statistiche AIRC

Quali sono i tumori più aggressivi?

Il tumore benigno ha una crescita lenta e resta limitato ad una specifica parte del corpo. Non è mortale anche se richiede un percorso terapeutico specifico per limitarne le conseguenze comunque spiacevoli.

Potrebbe interessarti anche: Scoperto come diagnosticare il tumore al seno in base al latte materno

Quello maligno invece ha una crescita rapida ed espansa in altri organi. E quello precanceroso rappresenta il livello in cui, dal tumore, la crescita incontrollata delle cellule mutate può portare al cancro. Sia questo che il maligno sono letali.

Potrebbe interessarti anche: Tumore al colon: quanto tempo impiegano i polipi a diventare cancerosi

Allo stesso modo esistono più tipi di cancro:

  • carcinoma;
  • sarcoma;
  • linfoma;
  • mieloma;
  • leucemia;
  • cancro al cervello;
  • cancro al midollo spinale;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *