Il colloquio di lavoro a regola d’arte: come comportarsi

Il colloquio di lavoro a regola d’arte: come comportarsi per essere al massimo delle proprie possibilità e fare una buona impressione

Curriculum
Curriculum (Pixabay)

Il colloquio di lavoro è un’esperienza che può mettere anche molta ansia. Per lenire l’agitazione del momento potrebbe essere utile conoscere alcuni trucchi utili, per fare una buona impressione ed essere al massimo delle nostre capacità. Con una serie di accorgimenti a attenzioni, fare una bella impressione sarà un gioco da ragazzi.

Ti potrebbe interessare anche->Tacos dolci alle fragole, il dessert buono e bello di Benedetta Rossi

Il colloquio di lavoro, ecco come comportarsi e cosa aspettarsi

Colloquio di lavoro trucchi
Colloquio di lavoro (Pixabay)

il colloquio di lavoro è un’esperienza che tutti, prima o dopo, siamo chiamati a fare. E purtropp, vista la precarietà della situazione lavorativa in Italia, si finisce anche per farne più d’uno e anche, può capitare, di frequente. Insomma, viene da stare poco allegri, specie se il colloquio di lavoro è un’ esperienza che ci mette agitazione ed ansia. Che quello che andrai a fare è il primo colloquio o è uno dei tanti, devi sapere che ci sono delle cose che è buona norma fare prima o durante il colloquio stesso. Alcune le saprai già, o forse no. Bando alle ciance, iniziamo subito. Ecco come si fa un colloquio di lavoro a regola d’arte: come comportarsi e cosa aspettarsi.

Ti potrebbe interessare anche->Sindrome premestruale, un disturbo su cui c’è ancora molta disinformazione

Partiamo dalle cose più difficili: devi gestire l’emotività e l’ansia. Da sempre infatti, lo sappiamo, essere agitati diminuisce sensibilmente la qualità delle nostre prestazioni. Prima di candidarti, rivedi il curriculm. Ci sono davvero molti trucchi per i quali un cv andrebbe rivisto e riaggiornato, per renderlo più efficace. Studia bene l’azienda: la loro storia, le loro missioni, un motto, se lo hanno. Non farti trovare del tutto impreparato. Verifica bene la posizione per cui ti sei candidato. Sii pronto alle classiche domande un po’ taglienti: attenzione però. Specie se sei donna, se te la senti, non devi per forza rispondere a domande come vuole diventare madre? 

Sii più naturale possibile. Attenzione: arriva puntuale e con un vestiario consono all’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *