Masticare la buccia di pompelmo: perché dovremmo farlo ogni giorno

Masticare la buccia di pompelmo fa bene alla salute: scopriamo le proprietà nutrizionali e i benefici di questo agrume sul nostro organismo.

Masticare scorza agrumi
Buccia di pompelmo (Adobe Stock)

In pochi conoscono un trucco davvero semplice ed efficace per trattare in maniera del tutto naturale numerosi disturbi: masticare la buccia del pompelmo. A cosa fa bene, perché farlo e quando evitare? Rispondiamo insieme a queste e altre domande.

Masticare la buccia del pompelmo: tutti i benefici

Il pompelmo è il frutto dell’omonimo albero appartenente alla famiglia delle Rutacee.

Pompelmo
(Adobe Stock)

Questo agrume è ricco di acqua, fibre e, per via del suo basso apporto calorico, è indicato per un’alimentazione ipocalorica.

Basti pensare, infatti, che 100 grammi di pompelmo contengono appena 42 kcal.

Inoltre, si tratta di un frutto ricco di preziose vitamine e sali minerali, tra cui rientrano:

  • Fosforo;
  • Potassio;
  • Calcio;
  • Vitamina C.

Questo alimento è incredibilmente versatile: per beneficiare delle sue proprietà nutrizionali, infatti, possiamo impiegarlo in numerose ricette, oppure preparare una sana spremuta di pompelmo.

C’è un ulteriore modo, però, in cui possiamo assimilare le preziose sostanze in esso contenute, che si trovano nello specifico all’interno della sua scorza.

Quale? Masticare la buccia di pompelmo: ecco perché fa bene alla salute.

Purifica l’organismo

Masticare la buccia di pompelmo purifica il nostro organismo.

Infatti, questo agrume svolge una preziosa azione depurativa sul fegato, aiutandolo a smaltire tossine e scorie tossiche.

Queste sostanze vengono introdotte nel nostro corpo non solo per mezzo di un’alimentazione sbagliata, ma sono prodotte dall’organismo in forti momenti di stress.

Per questo, dovremmo assumere tale abitudine soprattutto se stiamo attraversando intensi periodi di sforzo fisico o mentale.

Potrebbe interessarti anche: Masticare semi di cumino: proprietà nutrizionali, benefici, controindicazioni

Combatte il mal di stomaco

Masticare la buccia di pompelmo fa bene all’intestino.

Masticare buccia pompelmo
(Adobe Stock)

Tutto merito dell’alto contenuto di fibra presente nella scorza: non solo regolarizza lo svuotamento gastrico, contrastando stipsi e diarrea, ma è un ottimo rimedio contro numerosi disturbi a carico del sistema digestivo, tra cui:

  • Acidità gastrica;
  • Bruciore di stomaco;
  • Mal di pancia;
  • Crampi addominali;
  • Gonfiore.

Potrebbe interessarti anche: Masticare la radice di liquirizia: proprietà, benefici, controindicazioni

Fa bene al cuore

Infine, masticare la buccia di pompelmo è un vero toccasana per il sistema cardiovascolare.

Essendo ricco di vitamine e sali minerali, tra cui in particolare il potassio, questo agrume è in grado di regolarizzare la pressione sanguigna, riducendo il rischio di ipertensione.

Masticare la buccia del pompelmo: controindicazioni ed effetti collaterali

Quando e a chi non è consigliato masticare la buccia del pompelmo?

Pompelmo
(Adobe Stock)

In primo luogo, dovremmo servirci esclusivamente di agrumi biologici, che non siano stati trattati con sostanze chimiche e pesticidi.

Inoltre, è fondamentale evitare di masticare la scorza di questo frutto nel caso siamo allergici a uno dei componenti in esso contenuti.

Infine, attenzione all’interazione tra il pompelmo e altre sostanze, come nicotina, alcol etilico e alcuni tipi di farmaci.

La raccomandazione è quella di consultare sempre il proprio medico per capire se questa pratica fa al caso nostro, oppure no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *